NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Ryanair, hostess senza veli per beneficenza: foto

Ryanair, hostess senza veli per beneficenza: foto
da in Calendari 2012, Donne
Ultimo aggiornamento:

    La Ryanair ha sempre fatto discutere, e sempre continuerà a farlo. Il merito (o la colpa) di questa immagine della compagnia aerea low cost per eccellenza è senza dubbio da ascrivere al suo padre padrone Michael O’Leary, uomo dalle mille idee, sempre alla ricerca di pubblicità e devoto al motto del “purché se ne parli”.

    Da qualche anno, tra le iniziative più bizzarre portate avanti dalla Ryanair c’è senza dubbio il calendario che vede posare alcune delle hostess in intimo o senza veli. Anche per il 2012 l’appuntamento si è rinnovato, con la presentazione ufficiale del calendario, i cui proventi andranno in beneficenza.

    Michael O’Leary è un miliardario dalla fervida mente e dal senso dell’umorismo davvero surreale. Guardando indietro nel tempo, sono decine le trovate e le proposte create ad arte per portare la sua compagnia sulle pagine dei giornali: dai posti in piedi in aereo alle selle stile cowboy, fino alle hostess nude.

    Un calendario che, bisogna essere onesti, è comunque una trovata intelligente, visto che una volta tanto non ci ritroviamo le solite modelle assoldate per posare ma proprio quelle stesse ragazze che poi magari vediamo sul nostro volo per Londra o per qualche altra sperduta città del mondo. Mossa intrigante, resa meritevole dai fini benefici.

    Nessuna costrizione e nessuna clausola sul contratto delle hostess che prevede lo spogliarello di fine anno, perché le ragazze presenti nel calendario sono comunque delle volontarie, immolate per la giusta causa: i ricavi andranno all’associazione Debra’s Butterfly Children che consentirà a 50 famiglie con bambini che soffrono di EB (Epidermolisi Bollosa) di trascorrere una settimana di vacanza a Malaga, in Spagna.

    Se pensate che si tratti di una iniziativa estemporanea a soli fini pubblicitari vi sbagliate, perché dal 2008, anno in cui il calendario è stato proposto per la prima volta, i proventi ammontano ad un totale di 500.000 sterline. Per par condicio, alla presentazione del calendario anche il boss O’Leary si è presentato in mutandoni in compagnia delle sue hostess.

    335

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Calendari 2012Donne
    PIÙ POPOLARI