Rosie Huntington-Whiteley lancia la sua linea di intimo Autograph [FOTO & VIDEO]

Rosie Huntington-Whiteley lancia la sua linea di intimo Autograph [FOTO & VIDEO]
da in Donne, Rosie Huntington-Whiteley
Ultimo aggiornamento:

    Con grande gioia accogliamo di nuovo su questi lidi Rosie Huntington-Whiteley, la supermodella britannica che dal 2010 ormai è entrata a far parte del novero delle donne più belle del pianeta. Il 2010 non è una data scelta a caso, perché è l’anno in cui la 25enne è entrata a far parte della scuderia di angeli di Victoria’s Secret, brand che le ha regalato fama mondiale. Rosie ha trovato però anche il tempo di volare da sola, presentando la sua prima linea di intimo Autograph.

    Annunciata in pompa magna meno di un mese fa, la collezione di lingerie si chiama “Rosie for Autograph” ed è stata realizzata in collaborazione con i grandi magazzini inglesi Marks & Spencer. Il lancio ufficiale è avvenuto solo una settimana fa, ma i dati che arrivano da Londra sono clamorosi e parlano di capi esauriti in una giornata e pezzi venduti come il pane. Segno ulteriore che ormai Rosie Huntington-Whiteley non è famosa solo tra la popolazione maschile, ma si è affermata come celebrità a tutto tondo.

    Parte del merito per questo nuovo status di Rosie è anche del suo esordio ad Hollywood: il suo primo film da attrice è stato il blockbuster Transformers 3, come protagonista femminile al posto di Megan Fox.

    Un’occasione unica propiziata dalla presenza dietro la macchina da presa di Michael Bay, già regista di numerosi spot proprio per Victoria’s Secret. Quella di Rosie sul set non è stata peraltro una presenza fugace, visto che presto la vedremo anche in Mad Max: Fury Road di George Miller.

    Più che il grande schermo, comunque, il suo habitat naturale sembra essere ancora il set fotografico. Oltre che designer, per Autograph Rosie ha lavorato anche come modella, e i risultati sono come sempre da togliere il fiato. Fisico mozzafiato e grande passione per la moda sono le sue carte vincenti, come lei stessa ha confermato in una recente intervista: “Se faccio imprimere il mio nome su un prodotto deve potermi rappresentare, non vorrei mai vedere collegata la mia immagine ad un design che non mi piace o che ho creato senza convinzione e dedizione”.

    356

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DonneRosie Huntington-Whiteley
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI