Speciale Natale

Robyn Lawley, la modella plus-size più sensuale del mondo [FOTO & VIDEO]

Robyn Lawley, la modella plus-size più sensuale del mondo [FOTO & VIDEO]
da in Donne
Ultimo aggiornamento:

    In un mondo della moda dominato dalle ragazze manichino tutte ossa e niente sostanza, una bellezza come Robyn Lawley rappresenta una lieta ventata d’aria fresca. La modella plus-size australiana è diventata la portabandiera del riscatto delle donne curvy (ovvero formose, con tutte le curve al posto giusto) sugli stereotipi portati avanti da stilisti senza scrupoli e senza occhi per la vera sensualità. Tutti noi ci auguriamo che il 2013 possa segnare un mutamento di prospettiva nel settore moda, che dovrebbe aprire le porte alle vere donne perché, per citare una vecchia commedia, le vere donne hanno le curve. Robyn Lawley è il simbolo perfetto di come le forme extra possano essere incredibilmente sexy.

    Chi ci segue con attenzione sa benissimo che noi di QNM celebriamo la bellezza femminile in tutte le sue sfumature, ma con una predilezione particolare per tutte quelle donne che non hanno paura di mostrare i propri ‘difetti’ e che, anzi, li abbracciano trasformandoli in armi di seduzione. A partire dagli anni ’80 i piccoli rotolini sono stati spesso demonizzati come una malattia da combattere a tutti i costi nel nome di una perfezione fisica che, a conti fatti, ha negato l’unicità di ogni donna. Certo, Gisele Bundchen e Alessandra Ambrosio sono simboli sexy assoluti, ma allo stesso modo lo sono le modelle glamour britanniche o la giunnica Kate Upton o ancora Robyn Lawley. E’ ora di tornare agli ideali di bellezza dei nostri padri, quando le donne per eccellenza si chiamavano Anita Ekberg, Sophia Loren e Marilyn Monroe.

    Robyn Lawley può essere considerata una delle guide di questo rinascimento, fin dalla storica copertina di Vogue Italia di giugno 2011 dedicata (appunto) alle ‘belle vere’: una squadra di modelle fuori dai canoni delle passerelle composto da Robyn Lawley, Candice Huffine, Tara Lynn e Marquita Pringe, fotografate da uno dei maestri dell’obiettivo di moda, Steven Meisel.

    Quella copertina ha rappresentato un punto di rottura, una protesta contro lo stile di vita e di alimentazione di quasi tutte le modelle, costrette all’anoressia per poter lavorare. La 24enne modella australiana è una delle prime ad avere fatto la scelta opposta quando, a 17 anni e dopo un lungo anno di dieta per entrare nei canoni stabiliti, ha deciso di lasciar perdere ogni dieta costrittiva e dedicarsi alla moda plus-size.

    E’ il 2006 quando Robyn decide di sfruttare le sue curve naturali e da quel momento la sua carriera subisce una vera e propria impennata, culminata proprio nella copertina di Vogue (sia in versione italiana che australiana), prima modella plus-size ad ottenere un tale onore. Oggi è considerata una delle personalità più influenti del continente dei canguri, nonché una delle donne più belle e sensuali del pianeta. Merito proprio di quelle forme prorompente tanto osteggiate da stilisti con i paraocchi, che si ostinano a creare vestiti per donne che non esistono. Noi amiamo il naturale, e quindi godiamo alla vista di Robyn Lawley e delle sue curve extra-ordinarie.

    507

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Donne

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI