Speciale Natale

Nuova Zelanda, figlia del premier posa senza veli: è polemica [FOTO]

Nuova Zelanda, figlia del premier posa senza veli: è polemica [FOTO]
da in Donne

    Stephanie Key, studentessa di una delle più prestigiose scuole d’arte e moda di Parigi, posa per una serie di scatti che la mostrano senza veli, foto da presentare a una rassegna per giovani talenti. Fin qui tutto nella norma, non fosse che che la ragazza in questione è la figlia di John Key, ovvero il primo ministro della Nuova Zelanda. Allora la questione scatena automaticamente un polverno di polemiche. Le ‘colpe’ dei figli ricadono sui padri? La stampa britannica, che per prima ha criticato le scelte audaci di Stephanie, sembra convinta di sì. Lei intanto prosegue per la sua strada forte anche del supporto paterno.

    Bisogna chiarire subito che non si tratta di un servizio fotografico per una rivista maschile né di scatti rubati dal classico cellulare e messi in rete. In verità sono immagini ironiche, che giocano con il corpo ma senza scadere nel volgare e nell’osè fine a se stesso, realizzate per pubblicizzare la Paris Design Week. Una scelta bizzarra, quindi, ma senza risvolti torbidi. Chi si aspetta un prossimo esordio nel cinema a luci rosse per la giovane figlia del premier neozelandese si sbaglia. E infatti, nonostante le critiche della stampa, John Key ha risposto a tono: “Stephanie è una studentessa di moda e sta terminando i suoi studi a Parigi.

    Le immagini fanno parte del suo curriculum e noi siamo molto orgogliosi del lavoro che sta facendo“.

    Cosa mostrano queste foto di tanto scandaloso? Possiamo ammirare Stephanie senza veli ma con le zone intime sempre ben coperte. La curiosità è negli accostamenti: in una foto copre le parti basse con un polpo, in un’altra utilizza le patatine di McDonald’s, poi si trasforma in un sushi vivente o tiene una ciliegina in bocca mentre punta una finta pistola alla tempia. Sexy e provocanti, certo, eppure niente di così scandalo. La stampa conservatrice britannica, comunque, non sembra pensarla così e ha parlato di foto oscene e volgari che ledono l’autorevolezza del padre. Di tutt’altro avviso i critici che lodano le scelte coraggiose. Il fotografo neozelandese Chris Sisarich è intervenuto difendendo Stephanie: “E’ indubbio che la ragazza ha stoffa. Penso che i neozelandesi possono essere assai duri con lei e giudicarla. Ma il valore artistico delle sue opere è sminuito unicamente perché suo padre è il premier“.

    392

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Donne

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI