Meritxell Martinez, bellezza spagnola dall’esercito alle foto hot su Interviù [FOTO]

da , il

    Forse a noi italiani il nome di Meritxell Martinez non dirà molto, ma in Spagna è finito sulle pagine di tutti i giornali a causa di un piccolo grande scandalo che ha coinvolto l’esercito nazionale. La ragazza in questione è infatti una giovane ex soldatessa, che ha deciso di abbandonare la vita militare per sfruttare il suo corpo tonico e tutto curve in altro modo, ovvero come modella. Il suo esordio, sulle pagine di Interviù, è di quelli che non si dimenticano.

    Di sicuro non lo dimenticheranno facilmente i suoi commilitoni, che per lungo tempo hanno vissuto fianco a fianco con Meritxell Martinez, che molti sul web hanno già soprannominato la soldatessa più sexy del mondo. Anche lo stato maggiore dell’esercito spagnolo avrà qualche difficoltà nel digerire la defezione della donna dalle fila del corpo, a maggior ragione se subito dopo si è spogliata su un rivista, parlando malissimo dell’ambiente militare nella relativa intervista.

    In aggiunta alle foto, che già da sole sono in grado di provocare scandalo in ambienti chiusi e dogmatici come quelli dell’esercito, Meritxell Martinez ha infatti rilasciato dichiarazioni senza peli sulla lingua riguardo la precedente esperienza professionale: “L’esercito, così come te lo vendono, è una menzogna. Ti spogliano dei tuoi diritti, ti rendono la vita impossibile e, se sei donna, è anche peggio. Lavoravo come meccanica, e dormivo lì nel modulo delle donne, ma ero l’unica perché tutte le altre la sera tornavano a Madrid”.

    Dietro la sua decisione di cambiare mestiere non ci sarebbe solo la noia, comunque, ma anche l’atteggiamento troppo amichevole di molti suoi colleghi, che mostravano interesse per il suo fisico esplosivo e tendevano a considerarla più una mascotte che una collega in piena regola. Sessismo e discriminazione le hanno fatto prendere la decisione di abbandonare i ranghi e di sfruttare quel corpo tanto ammirato per guadagnarsi da vivere. Scelta decisamente indovinata, diremmo noi.