NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Mara Dall’Armellina, foto osé per Miss Cinema 2011

Mara Dall’Armellina, foto osé per Miss Cinema 2011
da in Donne

    Anche se il carrozzone delle finali di Miss Italia 2011 si è ormai concluso da un paio di settimane, non si può certo dire lo stesso delle polemiche che hanno accompagnato l’ultima edizione. Più polemiche che pubblico, verrebbe da dire, dato il flop clamoroso della diretta televisiva che mette in mostra la stanchezza della formula.

    Mentre Stefania Bivone si gode la fascia di Miss Italia 2011 (e anche lì le polemiche sulla sua elezione si sono sprecate, tra chi non la ritiene meritevole e chi grida al complotto), c’è anche chi rischia di perdere subito il titolo di reginetta. Stiamo parlando di Mara Dall’Armellina, titolare della fascia di Miss Cinema 2011.

    Una segnalazione “anonima” (pessima abitudine tutta italiana) ha infatti messo nelle mani dei giudici della competizione alcune foto osé della neo reginetta. Come al solito niente di eclatante, ma tanto è bastato per scatenare le ire delle altre escluse, che ora gridano vendetta e pretendono il ritiro della fascia.

    Altre escluse, dicevamo. Mara dall’Armellina non è infatti la prima che viene pescata con qualche foto torbida nel suo passato. Prima di lei altre due ragazze si erano viste escluse dalla gara a causa di alcune foto piccanti ritrovate in rete da anonimi segnalatori: Alice Bellotto e Raffaella Modugno, cui poi si era aggiunta anche Tiziana Piergianni.

    Adesso Mara rischia seriamente di veder compromessa la sua carriera (con tanto di esordio al cinema prossimo futuro) per alcuni scatti comparsi su un calendario dal titolo Raffmetal, dove compare malizioso proprio quel che dovrebbe stare nascosto secondo le rigide regole dell’organizzazione di Miss Italia. Si tratta ovviamente del seno della modella, coperto da una maglietta trasparente ma pur sempre visibile.

    Le escluse tuonano: “Ma la legge non è uguale per tutte? Se l’organizzazione fosse coerente dovrebbe toglierle il titolo”, mentre lei si difende (ma la giustificazione è davvero troppo debole): “Avrei dovuto coprire il seno coi capelli, ma sul set, creando l’effetto bagnato, si è spostato il ricamo della maglietta. Avevo chiesto al fotografo di eliminare quella foto perché non mi piaceva, ma non credo comunque sia sconveniente. Il mio caso è diverso da quello delle tre eliminate per scatti hot e mi dispiacerebbe se fossi penalizzata senza avere colpe”.

    Staremo a vedere come andrà a finire, prevedendo comunque tempi bui per la povera Mara Dall’Armellina. La domanda che però sorge spontanea è una sola: in tempi in cui le ragazze si vendono al potente di turno per soldi e favori, in tempi in cui la televisione mostra tette e lati B a profusione, davvero una foto come quella che incrimina Miss Cinema crea così tanto scandalo? Non suona ridicolo tutto ciò?

    467

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Donne
    PIÙ POPOLARI