Speciale Natale

Le giapponesi hanno poco seno?

Le giapponesi hanno poco seno?
da in Donne
Ultimo aggiornamento:

    Le donne giapponesi hanno il seno piccolo o è solo un pregiudizio? Il Giappone è un Paese ricco di fascino che, nella mente dell’uomo occidentale, suscita una lunga serie di interrogativi spesso fuorvianti. La questione della grandezza del seno è una di quelle che assillano perché, se l’esperienza empirica dimostra che le ragazze del Sol Levante non godono certo di misure da maggiorata, dall’altro lato i prodotti culturali giapponesi ci mostrano sempre donne floride, procaci e con un seno fuori da ogni canone. Qual è la verità?

    Chi è cresciuto negli anni ’80 e ’90 con lo sguardo fisso sui cartoni animati giapponesi sa bene che le ragazze vengono descritte senza mezze misure: da un lato abbiamo le ragazze quasi piatte e dalle forme androgine (con tanto di polemica perché le lolicon sono spesso minorenni), dall’altro invece le protagoniste dal seno enorme di tanti prodotti ‘hentai‘, ovvero l’hard alla giapponese che invade cinema, cartoni animati e manga. Il rapporto del popolo giapponese con il sesso è così diverso dalla nostra mentalità occidentale che, spesso, quel che per loro è normale per i nostri canoni diventa perversione. In questo discorso rientrano anche le ragazze giovani con una scollatura fuori proporzione. Tanto che molti ritengono che questa ossessione per il seno grosso sia dovuta proprio alla carenza di sostanza nel reggiseno delle donne in carne ed ossa. E’ davvero così.

    Mappa seno in Giappone

    Per nostra fortuna esistono ricerche (più o meno scientifiche) che possono confermare l’osservazione empirica di chi ha fatto un viaggio in Giappone. La maggior parte delle donne hanno effettivamente il poco seno e la ragione è prettamente genetica. Anche molti altri pregiudizi sulle donne giapponesi, infatti, hanno un fondo di verità: sono più piccole, più magre, non hanno cellulite, tendono a non depilarsi nelle zone intime, amano gli italiani e così via.

    Gli stessi giapponesi sono consapevoli di questo pensiero, tanto che c’è chi ha realizzato una mappa del seno nelle varie zone del Paese, per orientare chi è alla ricerca di una coppa D o E (che sono le misure più abbondanti). Un progetto che fa il paio con la mappa del seno nel mondo, tentativo di razionalizzare le zone del pianeta che offrono sostanza per occhi e mani.

    Si tratta di generalizzazioni, in ogni caso, e basta fare un giro in rete per rendersi conto che, tra una marea di modelle asiatiche magre e senza forme, esistono anche donne dalla curve esplosive, raffigurazione in carne e ossa dei desideri più oscuri del maschio nipponico. Se non ci credete, date uno sguardo alla nostra galleria fotografica e poi provate a digitare su Google nomi come Yuria Ashina, Anna Ohura, Hitomi Tanaka. Il risultato potrebbe lasciarvi letteralmente a bocca aperta.

    VEDI ANCHE: Toccatina di seno contro l’Aids

    497

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Donne

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI