Speciale Natale

Le 10 donne serial killer più famose del mondo

Le 10 donne serial killer più famose del mondo
da in Donne, Top & Flop
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 08/07/2015 12:34

    Donne Serial Killer

    E’ difficile stabilire con esattezza le dieci serial killer donne più famose al mondo e conosciute da un polo all’altro. Certo è che il detto ‘ogni mondo è paese‘ calza a pennello in questo caso, perchè la nazionalità delle donne che si sono macchiate di omicidi seriali agghiaccianti è molto variegata. Le vittime di queste donne serial killer crudeli e inumane sono sparse un po’ in tutto il mondo, insomma. A noi non resta che ricordare alcune delle donne criminali più cattive che sono rimaste nell’immaginario collettivo. Un clic per proseguire—>

    Vera Renczi
    Vera Renczi

    Vera Renczi è stata una criminale e serial killer ungherese famosa per aver avvelenato con l’arsenico almeno 32 persone, anche se si pensa 35, durante il decennio 1920 – 1930, compresi i suoi due mariti e suo figlio, oltre che gli amanti. Le autorità indagarono sulla Renczi dopo le insistenze della moglie di un suo amante, che lo aveva pedinato fin sotto la casa della donna, ma poi era sparito. Nella cantina di Vera Renczi furono trovate trentadue bare di zinco allineate, che contenevano i resti dei suoi amanti in vari stadi di decomposizione.

    Joanne Dennehy
    Joanne Dennehy

    Sono bastati 14 minuti a Joanne Dennehy, 31enne inglese con due figli, per uccidere tre uomini e ferirne gravemente altri due. Indagando sul passato di questa donna, gli inquirenti hanno stabilito che ha avuto un’infanzia normale, senza abusi o violenze. Il dottor Lundrigan, criminologo e docente alla Anglia Ruskin University ha affermato che Joanna voleva raggiungere la notorietà a tutti i costi. ‘Non riusciva più a distinguere tra fantasia e realtà, aveva perso completamente il controllo della situazione‘. Raccontava di essere stata in prigione per aver ucciso il padre, ma non era vero. E’ stata condannata al carcere a vita dopo che al processo si è limitata ad ammettere le sue colpe senza provare a spiegare il perchè di quegli omicidi.

    Jeanne Weber
    Jeanne Weber

    Conosciuta con lo pseudonimo di Orchessa della Goutte d’Or, Jeanne Weber nasce nella seconda metà del 1800 in un piccolo villaggio di pescatori a nord della Francia. Si sposa con un alcolizzato da cui avrà quattro figli, che moriranno tutti in circostanze misteriose. A Jeanne i vicini affidano i loro bambini ma lei li ucciderà tutti strangolandoli. La spietata Serial Killer terrorizzò Parigi per 13 anni, uccidendo almeno 10 bambini. Processata nel 1908, viene riconosciuta colpevole e dichiarata incapace di intendere e di volere. Muore nel 1918 durante una crisi di follia, nella quale pare si sia strangolata.

    Aileen Wuornos
    Aileen Wuornos

    La difficile vita di Aileen Wuornos ha ispirato il film Monster (2003), in cui Charlize Theron interpreta la parte della donna responsabile della morte di sette uomini. Durante l’infanzia venne abusata sessualmente e abbandonata più volte, crebbe, violentata a 14 anni da un amico di famiglia rimase incinta, diedero in adozione il figlio e per vivere divenne una prostituta. Aileen Wuornos venne giustiziata per i sui crimini con iniezione letale il 9 ottobre 2002, dopo 12 anni trascorsi nella prigione di stato di Raiford, in Florida.

    Ivanova e Olga Tamarin
    Serial killer

    Da San Pietroburgo arriva la storia di Ivanova Tamarin e di sua figlia Olga, che all’epoca, nel 1912, aveva 17 anni. Molti testimoni dissero che le perse che entravano nella loro casa non ne uscivano più. Le due, ritenute le menti di una banda, avevano nascosto in casa e in un bosco vicino, i cadaveri mutilati di una quarantina di persone. Le donne erano solite torturare le loro vittime, e si dice praticassero anche il cannibalismo.

    Beverly Allitt
    Beverly Allit

    L’infermiera pediatrica Beverly Allitt nel 1991 uccise sei bambini che si trovavano sotto le sue cure, ricoverati in ospedale a Grantham, nel Lincolnshire, in Inghilterra. Per provocare l’arresto cardiaco alle sue piccole vittime usava l’insulina. Per questo fu soprannominata l’Angelo della Morte. Per provocare l’arresto cardiaco alle sue piccole vittime usava l’insulina.

    Dana Sue Gray
    Dana Sue Gray

    Dana Sue Gray ha ucciso anziane signore per rubare le loro carte di credito e darsi allo shopping compulsivo perchè aveva un ‘disperato bisogno di comprare cose. Fare shopping mi mette a riposo‘, pare abbia detto ai detective nei giorni in cui venne arrestata. Fu l’ultima agredita, Dorinda Hawkins, miracolosamente scampata alla sua furia, a mettere la polizia sulle sue tracce. Sta scontando una condanna a vita in una prigione in California.

    Marie Delphine Lalaurie
    Delphine LaLaurie

    Marie Delphine Lalaurie, ovvero la prima serial killer americana. La signora nata McCarty era figlia di due membri importanti della comunità creola. Le sue feste erano un avvenimento rinomato per tutta la buona società di New Orleans. Eppure nella sua casa venivano torturati e uccisi gli schiavi, nelle maniere più brutali. Sotto il pavimento, anni dopo, fu ritrovato un vero e proprio cimitero.

    Maria Catherina Swanenburg
    Maria Catherina Swanenburg

    L’olandese Maria Catherina Swanenburg ha commesso almeno 27 omicidi, ma si pensa che le sue vittime possano essere più di cento. Il suo movente era il denaro, sotto forma di pagamenti di assicurazione o di eredità. Ha avvelenato anche il padre e la madre. Dopo aver ricevuto una condanna a vita, morì in carcere nel 1915.

    Belle Gunness
    Belle Gunness

    Belle Gunness, la vedova nera norvegese si macchiò di una serie di crimini molto lunga. Le sue vittime accertate sono 16, tra cui marito e figlio, uccisi per incassare le loro assicurazioni sulla vita, ma si pensa possa essere coinvolta in altre 40 morti avvenute dal 1896 al 1908. Scomparsa e mai stata in carcere, la Gunness (di cui abbiamo parlato anche qui) è ritenuta ancora oggi una delle serial killer più feroci e spietate di tutti i tempi, abile nel mentire e nel non lasciare alcuna traccia.

    1317

    Speciale Natale

    PIÙ POPOLARI