Speciale Natale

Chi è Helly Luv, la ‘Shakira curda’ che canta contro l’Isis

Chi è Helly Luv, la ‘Shakira curda’ che canta contro l’Isis
da in Donne
Ultimo aggiornamento:

    La pop star Helly Luv, all’anagrafe Helan Abdulla, si è schierata al fianco dei peshmerga contro lo Stato Islamico. Il suo nuovo brano si intitola Revolution, rivoluzione, e nel video la cantante, che è stata soprannominata la Shakira Curda è la protagonista ribelle che indossa la divisa dei combattenti curdi mentre ferma i miliziani del Califfato, guidando civili e militari al riscatto contro gli aggressori.

    Helly Luv è nata il 16 novembre 1988 durante la Guerra del Golfo. Con la sua famiglia scampa alla morte fuggendo in Turchia ma si ritrovano senza casa e senza soldi. Così chiedono di diventare cittadini della Finlandia, il paese accetta e ciò consente loro di essere uno dei primi nuclei di immigrati curdi a vivere lì. Qui la giovane ragazza si interessa al canto, prima in un coro di quartiere e poi suonando il pianoforte. A Helly piace il mondo dello spettacolo e decide di prendere lezioni di recitazione e ballo, partecipando anche ai campionati europei di danza.

    Nel 2006 si trasferisce a Los Angeles, in California per perseguire il suo sogno. Qui incontra il produttore discografico Los Da Mystro e firma un accordo con la sua casa di produzione. Durante l’inverno 2013 Helly pubblica Risk It All, il suo primo vivace singolo vivace che annuncia il suo album musicale. Prodotta quasi interamente da Gawain ‘G2′ Bracy II, la canzone è un mix di musica Latina e ritmi Medio-orientali che ha avuto molto successo in Finlandia, basti pensare che si è piazzata tra i primi tre singoli di iTunes nella prima settimana di uscita, in competizione con ‘Diamonds’ di Rihanna.

    Helly Luv Foto: Safin Hamid

    Nel 2014 Helly ha creato una organizzazione non profit per aiutare le persone e gli animali bisognosi in tutto il Kurdistan. Ha visitato anche la sede dei Peshmerga nella città di Duhok, vicino al confine con l’Iraq, nell’ambito di una missione per fornire cibo e acqua alle truppe impegnate nella guerra. Ma è nel 2015 che la popstar (oltre ad essere una cantante e ballerina, è anche coreografa, attrice e modella) ha girato il video per il suo singolo Revolution in un villaggio abbandonato nei pressi di Mosul, dove le milizie curde hanno combattuto lo Stato islamico.

    LEGGI ANCHE–>LE DONNE CURDE CHE COMBATTONO L’ISIS

    Siamo uniti” canta Helly Luv e in alcuni fotogrammi appare uno striscione con i simboli di tutte le religioni – dalla mezzaluna alla croce fino alla stella di David ed alla ruota buddista – per sottolineare l’importanza di agire assieme contro i terroristi. Mentre era in tour ad Arbil, la giovane ha spiegato: ”Sono voluta venire qui, fra i peshmerga, per fare qualcosa per loro, considerandomi una di loro. Il mondo deve unirsi ai peshmerga per battere Isis” ha aggiunto, spiegando il messaggio che sta dietro alla canzone Revolution.

    539

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Donne

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI