Cheerleaders NBA: lo spettacolo del basket a stelle e strisce è tornato [FOTO]

Cheerleaders NBA: lo spettacolo del basket a stelle e strisce è tornato [FOTO]
da in Donne, Nba
Ultimo aggiornamento:

    E’ ripartito da qualche giorno lo spettacolo del basket a stelle strisce. La stagione Nba 2012-13 è appena iniziata e non sono sfuggite agli occhi più attenti le magie dei migliori giocatori della Lega e l’incredibile bellezza delle sexy cheerleaders che ogni franchigia assume per allietare le pause di gioco. Il calendario prevede ben 82 partite per ogni squadra che affronta 4 volte i team della propria division, 3 o 4 le squadre delle altre due division e 2 volte le restanti squadre dell’altra conference. Eastern Conference e Western Conference sono divise poi a loro volta in Atlantic, Central e Southeast Division e Northwest, Pacific e Southwest Division.

    Gli italiani
    Anche questa stagione vedrà tre giocatori italiani protagonisti sul parquet del National Basketball Association: Andrea Bargnani, Danilo Gallinari e Marco Belinelli. Il primo è il giocatore di riferimento dei Toronto Raptors, squadra che non ambisce a posizione di vertice confermato dall’inizio con una sola vittoria a fronte di cinque sconfitte. L’ex Olimpia Gallinari forma insieme a Andre Iguodala la coppia più talentuosa dei Denver Nuggets, franchigia che potrebbe sorprendere e presenta uno score di 4-3. Belinelli invece fa parte del supporting cast dei Chicago Bulls, quintetto in cui è entrato con un buon minutaggio nelle rotazioni in attesa del rientro del faro Derrick Rose, ancora ai box per l’infortunio al ginocchio.

    I Lakers cambiano in panchina
    Una delle sorprese di questo inizio di stagione è l’avvio balbettante dei Los Angeles Lakers, squadra che è stata protagonista di una campagna acquisti faraonica durante l’estate, portando allo Staples Center Dwight Howard, centro granitico degli Orlando Magics, e Steve Nash ex playmaker dei Phoenix Suns. Le sconfitte hanno portato all’esonero di Brown, in carica da appena un anno. Subito si è aperta la caccia al successore. Il favorito d’obbligo era il mito vivente gialloviola Phil Jackson, capace di vincere 5 titoli con i Lakers.

    La dirigenza però ha pensato di aprire al nuovo chiamando una vecchia conoscenza del basket tricolore, Mike D’Antoni. All’ex tecnico di Treviso il compito di risollevare il morale del team di Kobe Bryant che ha salutato l’arrivo dell’italoamericano con favore: “Amo Phil Jackson, ma sono molto contento dell’arrivo di Mike“, ha dichiarato The Black Mamba alla stampa. L’obiettivo è mettere i bastoni fra le ruote ai Miami Heats, campioni in carica del terzetto James-Wade-Bosh, supportati in questo 2012-13 dall’ex Celtic Ray Allen.

    438

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DonneNba Ultimo aggiornamento: Venerdì 17/07/2015 12:44
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI