AVN Awards: il cinema per adulti assegna i suoi Oscar (foto)

da , il

    Il periodo che precede l’assegnazione dei premi Oscar è sempre pieno di altre serate e manifestazioni grandi e piccole che premiano il meglio del cinema (spesso di genere). Un caso molto particolare sono gli ormai classici AVN Awards, che si sono svolti a Las Vegas e che hanno assegnato gli Oscar relativi al cinema per adulti.

    Non deve far sorridere l’esistenza di una manifestazione ufficiale di questo tipo, sia perché l’industria del cinema a luci rosse muove un giro d’affari da far girare la testa, sia perché, soprattutto negli Stati Uniti, la Hollywood dell’hard è un’istituzione, una sorta di sorella minore e spesso scomoda che vive dall’altra parte delle gloriose colline della Mecca del cinema. In ogni caso non impiega meno gente della sorella maggiore.

    Questo è stato dimostrato anche dallo sfarzo (sempre un po’ pacchiano, come si ci si aspetta dal genere) in cui si è svolta la cerimonia degli AVN Awards, che non potevano trovare sede migliore della Sin City per eccellenza, ovvero Las Vegas. La vera dominatrice è stata la giovanissima Tori Black, 22 anni e già quattro di carriera alle spalle. Un viso d’angelo e un corpo da favola che le hanno consentito di diventare una delle attrici più ammirate in assoluto.

    Suo è stato anche l’onore di presentare la serata, ma le maggiori soddisfazioni sono arrivate per lei dal premio di Best Performer, bissando il successo ex equo dell’anno scorso con Sasha Grey. Tra il pubblico si sono visti volti noti dell’industria (tra tutti il nostro Rocco) ma anche tanti giovani che vorrebbero fare il loro ingresso in questo mondo non sempre dorato, ma che comunque consente guadagni facili e veloci. In ogni caso non dovete pensare ad una serata in pompa magna che si prende troppo sul serio, perché c’è stato anche spazio per i premi alle migliori parodie (su tutte Avatar XXX).