Speciale Natale

Vietnam, bimba incendia gli oggetti col pensiero [VIDEO]

Vietnam, bimba incendia gli oggetti col pensiero [VIDEO]
da in News, Notizie Curiose

    Una bambina in grado di dare fuoco agli oggetti con la sola forza del pensiero. Non si tratta dell’incipit del romanzo L’Incendiaria di Stephen King ma di una storia vera (ma incredibile) che arriva dal Vietnam. La piccola protagonista è una bambina di 11 anni proveniente dal distretto di Tan Binh, a HCM City. La sua storia, che da settimane sta appassionando i suoi connazionali, ora sta facendo il giro del mondo, portando su di lei anche l’attenzione delle agenzie di sicurezza dei Paesi occidentali.

    Potrebbe sembrare la classica bufala montata ad arte per farsi un po’ di pubblicità, e invece la bimba sarebbe davvero soggetta al fenomeno di pirocinesi, una sorta di dono (o maledizione, dipende dai punti di vista) che regala la capacità di incendiare gli oggetti a distanza con la sola forza del pensiero, fino a una distanza di 20 metri. Del caso si sta occupando il Dr. Nguyen Manh Hung, famoso scienziato e docente universitario, che parla di “un caso molto strano per il Vietnam e per il mondo”.

    Dopo aver visitato la bambina attraverso una tac al cervello, il dottore ha riscontrato la presenza di una riga nell’emisfero destro, una riga che “compare solo per grandi sacerdoti e filosofi”. Visto che fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio, gli studiosi dell’equipe del dottore hanno anche analizzato a fondo gli oggetti che hanno preso finora fuoco alla presenza della ragazza. Alla fine non è stata riscontrata alcuna manomissione.

    Mistero nel mistero, sulla fronte della ragazzina è stato riscontrato uno strano segno rosso, scomparso quando la bambina ha indossato un bracciale di quarzo nero e ricomparso una volta tolto.

    La bambina ha raccontato al medico di aver sentito un senso di malessere col bracciale al polso, e come una scarica elettrica che le percorreva il corpo. Ma da quanto tempo la bambina possiede questo potere? Da poco, a quanto pare, forse un paio di mesi, quando i genitori hanno iniziato a notare la comparsa del fuoco ovunque andasse la figlia.

    I fenomeni di pirocinesi si hanno avuto luogo infatti solo nella loro casa, ma anche in casa di altri e in una stanza d’albergo dove la famiglia stava passando dei giorni di vacanza. Alla fine la bambina senza volere ha dato fuoco al terzo piano della sua abitazione, convincendo i genitori a richiedere l’aiuto dei medici. Ora è tenuta sotto sorveglianza dai genitori, che le impediscono di uscire e tengono sempre a portata di mano acqua e salviette bagnate, ma la sua storia sta interessando molto servizi segreti e specialisti, che vedono in lei una potenziale arma. Ammesso che sia tutto vero.

    469

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN NewsNotizie Curiose

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI