Venere passa davanti al Sole, i catastrofisti si preparano

Venere passa davanti al Sole, i catastrofisti si preparano
da in Astronomia, News, Scienze e Misteri
    Venere passa davanti al Sole, i catastrofisti si preparano

    Sale la febbre in attesa dell’eclissi (mini-eclissi, a dire il vero) di Sole prevista per il 5 – 6 giugno, quando Venere transiterà davanti al Sole per un evento di portata storica. Che ha già scatenato un aperto dibattito sulle sue conseguenze per il nostro pianeta. In realtà, a parte la visione spettacolare, non accadrà proprio nulla, ma gli eventi delle ultime settimane hanno trasformato gli italiani in un popolo di astrologi, in grado di prevedere le peggiori sventure con la semplice osservazione del cielo.

    L’impressione è che la psicosi Maya e la paura della fine del mondo stiano offuscando le capacità analitiche dei più catastrofisti. Anche una semplice eclissi, per quanto rara, diventa quindi ragione sufficiente per un possibile disastro di proporzioni epiche. In questo caso specifico teorici del disastro arrivano a prevedere terremoti devastanti in California e in Giappone. Anche l’Italia, già interessata dagli sciami sismici in Emilia Romagna, non sarà immune dal terremoto, che dovrebbe farsi sentire in Calabria e Sicilia per la modificazione dell’equilibrio gravitazionale. Ovviamente si tratta di ipotesi campate in aria.

    Noi ci limitiamo a raccontare i fatti scientifici: Venere si troverà in perfetto allineamento tra Sole e Terra e attraverserà il disco solare tra martedì 5 e mercoledì 6 giugno 2012, alle ore 22:09 del 5 giugno, che in Italia significa 9 minuti dopo la mezzanotte. Dato che le orbite di Terra e Venere (pianeti gemelli) attorno alla stella sono leggermente inclinate l’una rispetto all’altra, si tratta di un fenomeno molto raro che si verifica ogni volta a distanza di circa cento anni.

    Il prossimo appuntamento è infatti fissato per l’11 dicembre 2117, quindi nessuno di noi dovrebbe riuscire a vedere una nuova eclissi di questo tipo.

    Occhi al cielo dunque, ma fate attenzione agli orari. Dalle nostre parti il passaggio di Venere sarà visibile solo nelle fasi finali dell’allineamento, dopo il sorgere del Sole. Per fortuna il transito si compirà in 6 ore e 40 minuti, quindi ci darà tempo di ammirare questo fenomeno storico dalle 5 in poi. Non accadrà alcuna apocalisse, ma vale comunque la pena di svegliarsi un po’ prima e godersi lo spettacolo.

    386

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AstronomiaNewsScienze e Misteri
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI