Vaticano e pirateria: film a luci rosse tra i download?

Vaticano e pirateria: film a luci rosse tra i download?
da in News
    Vaticano e pirateria: film a luci rosse tra i download?

    A quanto pare dalle parti di San Pietro amano il download illegale a forti tinte rosse. Nelle ultime settimane il Vaticano è stato al centro dell’interesse generale, soprattutto per l’elezione del nuovo pontefice Papa Francesco. Non solo, però, perché a portare i rappresentanti della Chiesa sulle pagine dei giornali sono state anche altre notizie molto meno edificanti. Qualche esempio? Le rivelazioni di WikiLeaks riguardo i rapporti con alcuni dittatori sudamericani (il cileno Augusto Pinochet in primis) e quelle, molto più prosaiche, di TorrentFreak, sui download illegali dalle parti del Vaticano. Download anche di film a luci rosse.

    Chiesa e sesso rappresentano un binomio che da secoli fa discutere l’opinione pubblica e la comunità dei fedeli. La Chiesa cattolica ha sempre portato avanti una dura politica di ‘astensione’ dal sesso per i suoi rappresentanti, ma come tutti sappiamo anche a San Pietro le regole sono fatte per essere infrante. Gli scandali, per fortuna degli amanti del gossip ecclesiastico, non sono mai mancati, dalla scappatella del prete di periferia fino ai più scabrosi casi di pedofilia (su cui spesso gli alti prelati hanno chiuso non uno ma due occhi). Curioso sapere, però, che tra i pirati del web ci siano anche i preti, appassionati di film e serie Tv e capaci di utilizzare le tecniche più avanzate di download.

    Partendo dal caso di un prete irlandese cinefilo accanito e downloader estremo di film a luci rosse, il blog del sito TorrentFreak ha voluto indagare sulla tendenza pirata dei rappresentanti della Chiesa, in particolare quelli che abitano in Vaticano, portando alla luce risultati molto interessanti. Analizzando gli indirizzi IP e scavando nella lista dei film più scaricati e scambiati in upload e download, si è scoperto che, per quanto piccolo lo Stato Vaticano presenta un’attività piuttosto intensa di pirateria. I gusti, almeno in apparenza, sarebbero piuttosto canonici, tra spettacoli e serie televisive, con una lista di titoli non proprio tra le più eccitanti. In apparenza, appunto, perché TorrentFreak non ha reso pubblica una lista parallela, che conterrebbe titoli più forti e decisamente per adulti.

    La notizia ha fatto il giro del web in poche ore, considerato che, fosse vero, la questione del download di film a luci rosse in Vaticano porterebbe alla luce una doppia infrazione da parte degli incauti ecclesiasti. Da un lato vi va contro la morale della Chiesa e i dettami in fatto di astinenza e pulsioni sessuali (ma a questo ormai non crede più nessuno), dall’altro si infrange uno dei cardini della vita cattolica, il Comandamento ‘non rubare’ (visto che il download pirata, a tutti gli effetti, equivale a rubare). Non solo, perché i responsabili del sito avrebbero scovato tra le preferenze degli utenti del Vaticano anche prodotti di nicchia che salterebbero a piè pari anche un altro paio di Comandamenti. Curiosi? A quanto pare scovare i risultati della ricerca in rete non è così difficile.

    512

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI