Truffe su Facebook: non spogliatevi mai in webcam

Truffe su Facebook: non spogliatevi mai in webcam
da in Consigli attualità, News, Social Network
Ultimo aggiornamento:
    Truffe su Facebook: non spogliatevi mai in webcam

    Sono gli uomini le principali vittime delle tante truffe su Facebook e su altri social network, come dimostrato recentemente da un’azienda di sicurezza informatica che ha stabilito che i maschietti sono decisamente più ingenui delle donne, quando si tratta di navigare il Web. Vi arriva una richiesta di amicizia da un contatto sconosciuto. Voi che fate? In genere accettate, specialmente se l’account è fornito con la foto di una bella ragazza. Ma questa è una mossa azzardata, che in molti casi può riservare delle sorprese. Ecco perchè.

    Quante volte vi siete chiesti chi si cela dietro quel profilo che appare tanto intrigante? E quante volte siete riusciti a rispondere a questa domanda? Attenzione, cari amici, perchè le truffatrici su Facebook stanno aspettando voi!

    Provate a immaginare con noi. Aprite Facebook, c’è una notifica di richiesta di amicizia. Non credete a vostri occhi: una morettina niente male vuole proprio diventare vostra amica! Accettate immediatamente e vi fiondate a sbirciare il profilo della nuova ‘conquista’. Lei si presenta – ovviamente – molto estroversa e vi invita subito a chattare. Voi siete molto divertiti e iniziate a confidarvi con la seducente sconosciuta. Decidete di aprire le webcam per vedervi. Una chiacchiera tira l’altra, lei a un certo punto si toglie la camicetta e vi chiede di fare altrettanto. Voi accettate… e la truffa è servita!

    Una delle truffe più comuni sui social è infatti quella di convincere il ‘pollo’ di turno a spogliarsi in webcam, o a fare anche qualcosa di più osè e trasgressivo.

    Senza che l’incauto e improvvisato stripper si renda conto di niente, quelli che stanno dall’altra parte sono intenti a prelevare le immagini che scorrono sullo schermo, o lo streaming video completo dello spettacolino privato, per poi ricattare la persona, minacciando di condividere il materiale hot con la famiglia, i parenti e i conoscenti della vittima (precedentemente individuati sul loro stesso profilo).

    Gli uomini, tendenzialmente, rendono il loro profilo sui social, ma in particolare su Facebook, totalmente accessibile a chiunque, con tanto di indicazioni sulla propria posizione tramite gli strumenti di geolocalizzazione. Così è proprio un gioco da ragazzi scovare immediatamente informazioni personali utili a chi vuole truffare il prossimo. Come il caso della morettina di cui sopra, che dopo essere entrata nelle vostre grazie vi rovinerà la vita, chiedendovi un mucchio di denaro, o per lo meno ci proverà con assiduità.

    Se siete così ingenui da spogliarvi in webcam, aspettatevi un ricatto, dunque, a meno che non abbiate proprio niente da nascondere. In genere i tentativi di estorsione cessano se i truffatori si accorgono di avere di fronte uno ‘pronto a tutto’.

    Tenete comunque a mente che Facebook è un campo minato per gli ingenui, e spesso condividere foto sexy o filmati spinti con gente sconosciuta non è una grande mossa. Vi siete convinti?

    516

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Consigli attualitàNewsSocial Network Ultimo aggiornamento: Lunedì 17/11/2014 13:57
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI