NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Super-Terre, scoperti tre pianeti abitabili vicini alla Terra

Super-Terre, scoperti tre pianeti abitabili vicini alla Terra
da in Astronomia, News, Scienze e Misteri
    Super-Terre, scoperti tre pianeti abitabili vicini alla Terra

    Esiste vita nello spazio o la Terra è l’unico pianeta abitato da esseri viventi? Il dubbio accompagna l’umanità fin dall’alba dei tempi, ma negli ultimi anni lo sforzo degli astronomi si è concentrato proprio sulla ricerca di altri pianeti che presentino le caratteristiche adatte alla formazione della vita. Le ricerche non sono state vane, perché gli astronomi dell’Osservatorio Europeo Australe (Eso) hanno scoperto tre Super-Terre non troppo lontano da noi. Il termine ‘vicino’ va preso con le molle, perché in realtà questi pianeti si trovano a 22 anni luce dal nostro sistema solare, che però in termini astronomici non rappresenta una distanza rilevante.

    I tre pianeti in questione, che potrebbero ospitare forme di vita, vengono chiamati Super-Terre perché sono rocciosi come il nostro pianeta ma di dimensioni maggiori. Si trovano nella cosiddetta ‘zona abitabile’ della costellazione dello Scorpione, ovvero a una distanza tale dalla loro stella da potere avere (in potenza) acqua allo stato liquido in superficie e di conseguenza forme di vita. Le cugine della Terra si trovano all’interno di un sistema composto da sei pianeti in rotazione intorno alla stella Gliese 667C. Si tratta di uno dei sistemi più studiati dagli astronomi proprio per le sue caratteristiche peculiari e per la sua vicinanza al nostro sistema solare, che lo rendono una delle più concrete candidate ad ospitare vita extra-solare.

    Gliese 667C, la stella che domina questo insieme la cui zona abitabile è composta del tutto da pianeti, è nota da tempo agli scienziati, perché possiede una massa confrontabile a quella del Sole (pur essendo più grande di poco più di un terzo) ed è la più debole di un insieme di tre stelle chiamato Gliese 667, nella costellazione dello Scorpione. Una caratteristica curiosa che farà la gioia degli appassionati di fantascienza, perché questo significa che ognuno dei tre pianeti della zona abitabile potrebbe avere tre soli, uno dei quali vicino come il nostro Sole e gli altri due come stelle molto brillanti e visibili anche di giorno. Uno scenario che ricorda molto da vicino alcune delle visioni mozzafiato della saga Star Wars.

    La scoperta è stata ancora una volta merito del telescopio Harps e dell’incrocio con i dati dei telescopi Keck, Magellano e Vlt (Very Large Telescope) dell’Eso. La notizia del ritrovamento è stata pubblicata sulla rivista Astronomy & Astrophysics e commentata da Mikko Tuomi, dell’Università di Hertfordshire, che ha coordinato la ricerca: “Trovare tre pianeti di piccola massa nella zona abitabile di una stella è una grande emozione. Aggiungendo nuove osservazioni e revisionando i dati esistenti, siamo stati in grado di confermare l’esistenza di questi tre corpi celesti e di scoprirne di nuovi”. Secondo un altro degli studiosi, Rory Barnes dell’Università di Washington, ‘‘il numero di pianeti potenzialmente abitabili nella nostra galassia è molto maggiore, se ci possiamo aspettare di trovarne molti intorno a ciascuna stella di piccola massa. Invece di guardare dieci stelle per cercare un singolo pianeta abitabile, sappiamo ora che possiamo guardare una sola stella e trovarne parecchi”.

    520

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AstronomiaNewsScienze e Misteri
    PIÙ POPOLARI