Starbucks a Milano: apertura rinviata al 2018

Spostato al prossimo anno il debutto italiano della catena di caffetteria più famosa al mondo.

da , il

    Starbucks a Milano: apertura rinviata al 2018

    Che Starbucks a Milano si farà è ormai una notizia certa e assodata, ma l’apertura è stata rinviata al 2018: dopo le polemiche per le palme in Piazza Duomo delle prime settimane di febbraio, che hanno trascinato con sé anche manifestazioni e qualche episodio di violenza, il colosso americano di caffetteria ha annunciato pubblicamente che l’apertura del tanto atteso primo punto vendita italiano sarà procrastinata al prossimo anno, probabilmente intorno a giugno 2018 per rispettare i tempi di ristrutturazione dell’area dove sorgerà il primo caffè Starbucks di Milano. Stando a quanto annunciato dai dirigenti, i punti vendita Starbucks in Italia saranno parecchi e in diverse città.

    Starbucks in Italia: quando aprirà?

    Di certo per ora c’è l’anno: il 2018. Bisognerà aspettare un po’ per l’apertura del primo caffè Starbucks in Italia, che inaugurerà la sua presenza sul mercato italiano debuttando a Milano. Il primo bar avrebbe dovuto aprire già nel 2017, ma il piano di espansione della catena è talmente vasto che lo stesso Antonio Percassi, l’imprenditore bergamasco già presidente dell’Atalanta e a capo della società che gestisce l’Orio Center di Orio al Serio, ha annunciato la posticipazione delle aperture nel nostro paese. A quanto pare sono previsti Starbucks a Roma e a Milano, con circa 4-5 punti vendita in zone strategiche delle due città tanto per cominciare.

    Starbucks a Milano: dove si troverà?

    In tutta questa bailamme di informazioni, resta valida una domanda: dove si troverà Starbucks a Milano? La location scelta per l’apertura del primo caffè della catena americana, nota per il suo customer care e soprattutto per il wi-fi gratuito disponibile in tutti i suoi punti vendita, è l’ex palazzo delle Poste, vale a dire Palazzo Broggi già conosciuto come ‘palazzo giallo’ per il suo colore, e che è in corso di ristrutturazione. L’indirizzo di Starbucks a Milano sarà quindi Piazza Cordusio 1. Proprio i rallentamenti nei lavori in corso hanno dovuto frenare gli entusiasmi per l’apertura di Starbucks a Milano. Stando agli accordi stretti, all’interno di Starbucks a Milano si troverà anche lo storico marchio di panetteria milanese di Princi.

    Le polemiche sull’apertura di Starbucks

    Impossibile non citare qui le polemiche sull’apertura di Starbucks che sono divampate quando l’azienda americana ha deciso di installare una serie di palme in Piazza Duomo per salutare la prossima apertura del primo Starbucks a Milano. Tra scontri, manifestazioni dell’estrema destra e alla fine persino l’incendio di alcune delle palme, bruciate da attivisti che gridavano alla ‘islamizzazione’ di Milano, le polemiche non si sono ancora placate. Ma è la base del marketing: far parlare di sé.