Sfida della cannella, nuova pericolosa moda virale [VIDEO]

Sfida della cannella, nuova pericolosa moda virale [VIDEO]
da in News, Notizie Curiose
Ultimo aggiornamento:

    Quando si tratta di diffondere mode pericolose, non c’è niente che funzioni meglio di Internet. Il discorso vale anche per la cosiddetta ‘sfida della cannella‘ (cinnamon challenge il nome originale), una gara adatta a concorrenti fuori di testa che non hanno paura di rischiare la propria salute pur di apparire su YouTube. Questa volta non si tratta di camminare in bilico sul vuoto su alti palazzi né di lanciarsi dal balcone di un hotel direttamente in piscina. No, questa volta si tratta di inghiottire un cucchiaio pieno di cannella, senza l’ausilio di liquidi e in meno di 60 secondi. Vi sembra facile?

    Sembra facile, ma in realtà si tratta di una vera e propria prova di coraggio perché mandar giù la cannella senza acqua è praticamente impossibile: la spezia, una volta arrivata in gran quantità in bocca, tende a ostruire e seccare palato e gola; la reazione spontanea del corpo è quindi quella di espellere una sostanza estranea, con conseguente conato di vomito, tosse, senso di soffocamento e difficoltà a respirare persino dal naso. Risultato? Si rischiano danni all’apparato respiratorio o digestivo, e non è raro che i partecipanti alla sfida della cannella finiscano dritti in ospedale. Non prima di aver caricato il video su YouTube, ovvio. Pur non trattandosi di una moda ‘nuova’ in senso stretto, è infatti proprio l’unione di condivisione video e social network da aver diffuso la sfida ai quattro angoli del pianeta.

    Il primo caso di cinnamon challenge si fa risalire addirittura al 2001 e il trend sembra viaggiare a folate, con un picco incredibile via Twitter nei primi mesi del 2012 (70mila menzioni al giorno per l’hashtag) risultata nella grande follia collettiva degli studenti della RMIT University in Australia: 64 ragazzi in rapida successione hanno provato a ingoiare il cucchiaio di cannella, realizzando la sfida di gruppo più grande fino ad oggi.

    Il fenomeno è diventato di tale portata da spingere i medici degli Stati Uniti a lanciare l’allarme dopo il ricovero in pochi mesi di oltre 30 adolescenti, numero salito a 122 nel solo 2012. A parte l’irritazione evidente e comune a tutti i partecipanti, quali sono i rischi più gravi e quali i soggetti più esposti?

    Sul sito della American Association of Poison Control Centers si legge un accorato appello a non accettare la sfida: “Le persone che soffrono d’asma o di altre patologie respiratorie hanno un rischio maggiore di non riuscire più a respirare bene dopo la sfida”. Per tutti gli altri vale il rischio di malattie respiratorie, anche perché la polvere finisce nei polmoni e può provocare lesioni permanenti: la cannella è ricavata infatti dalla corteccia di un albero e le fibre della cellulosa non si dissolvono in breve tempo. Purtroppo contro la prevenzione dall’idiozia rema spesso la televisione, visto che la sfida della cannella è stata anche una delle gare ufficiali di una delle ultime edizioni del Grande Fratello UK, rendendo cool qualcosa che non lo è affatto. E se guardare i video dei poveri folli alle prese con la cannella vi fa ridere, pensate che stanno comunque rischiando la vita.

    550

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN NewsNotizie Curiose
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI