NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Russia: ubriaco telefona con pacchetto di sigarette (video)

Russia: ubriaco telefona con pacchetto di sigarette (video)
da in News, Notizie Curiose

    Bere troppo fa male, e questo lo sappiamo tutti, però chi ha provato almeno una volta l’estasi della totale ubriacatura sa benissimo che in quello stato ci si sente davvero in grado di compiere qualsiasi impresa. Tutto diventa possibile, anche e soprattutto ciò che è fisicamente impossibile.

    Avevamo già fatto questo discorso parlando qualche tempo fa di tre simpatici beoni inglesi che avevano cercato di attraversare il canale della Manica a bordo di un canotto con solo tanta buona volontà e qualche bottiglia di vino, e oggi riprendiamo quel filo per raccontarvi di un ragazzo proveniente dalla madre Russia che meriterebbe un premio Nobel.

    Va bene, scherziamo, in realtà non andrebbero esaltati personaggi del genere, però dopo aver visto il video a fine pezzo converrete con noi che questo ragazzo ha in sé una tale carica di ridicolo in quel momento da non poter non diventare un vero e proprio idolo.

    La storia è molto semplice, ed è quella che tante pattuglie della polizia anche da noi si ritrovano davanti durante le notti del weekend. Due agenti russi fermano un’auto che procede a passo lento e incerto, e si ritrovano immischiati in una scena degna di un film comico.

    Sul sedile del passeggero c’è un ragazzo in evidente stato di sonno profondo provocato da una sbronza colossale. Il vero genio è però il ragazzo alla guida, che i due agenti trovano immerso in un discorso serio e sui grandi temi proprio con il dormiente.

    Invitato a scendere la veicolo, lui si dimostra da subito molto incerto sulle gambe ma risoluto nel far riconoscere i suoi diritti.

    Vuole la classica telefonata, solo che evidentemente dimentica com’è fatto un telefono cellulare. Prima tenta invano di chiamare qualcuno con la sua mano (si, avete capito bene, parla con la sua mano), poi su invito della polizia cerca il cellulare, ed è convinto di trovarlo in un pacchetto di sigarette. La scena è talmente ridicola che anche i due agenti non trattengono il sorriso, anche perché lui va avanti a discutere per interi minuti. Chi sa cosa gli avranno detto dall’altro capo del telefono.

    376

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN NewsNotizie Curiose
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI