Speciale Natale

Rupert Murdoch umiliato e aggredito in aula: video

Rupert Murdoch umiliato e aggredito in aula: video
da in News

    Rupert Murdoch è un nome che evoca sempre suggestioni piuttosto particolari. Uno degli uomini più potenti del mondo, sempre in bilico tra manovre segrete e grandi scandali per la colonizzazione dell’universo dei media mondiali. Leader di grandi battaglie, non sempre ha vinto nel passato, ma mai aveva attraversato un momento così buio come oggi.

    I problemi del magnate nascono con lo scandalo che ha colpito uno (per ora solo uno) dei suoi tabloid britannici, ovvero il News of the World, accusato di aver sottoposto ad intercettazioni illegali centinaia di persone, famose e non, compresa una ragazza morta da qualche mese e la sua famiglia. Una questione ancora aperta, che rischia di allargarsi ad altri pezzi pregiati del gruppo News Corp.

    Dopo dimissioni di direttori e pubbliche scuse, è arrivato il momento per Murdoch e suo figlio James di comparire davanti alla Commissione che si occupa di media e comunicazione della Camera dei Comuni. Un momento che Rupert ha definito il più umiliante della sua vita, e che ha riservato un tentativo di aggressione.

    Il primo a parlare è stato proprio il figlio, che ha rinnovato le scuse a tutti coloro che sono stati sottoposti ad intercettazioni, e ha poi chiarito che sono state le vie legali per i dovuti risarcimenti. Un tentativo tardivo di non perdere del tutto la faccia, per molti, cui si è poi aggiunto il vero protagonista della vicenda, il magnate Rupert.

    Il momento più umiliante della mia vita, con queste parole ha aperto il suo memoriale, negando però di volersi dimettere, perché si considera tuttora l’uomo perfetto per fare pulizia e riconquistare la fiducia dei lettori. Insomma, l’impero mediatico scricchiola ma l’imperatore nega qualsiasi coinvolgimento e anzi si offre come paladino della giustizia e della legalità.

    Non tutti però sono disposti a credergli, e tra questi c’è anche il comico Jonnie Mables, esponente del gruppo UK Uncut che si batte contro i tagli alle spese sociali attuate dal governo Cameron. Presente in aula, Mables ad un certo punto ha tentato di aggredire Murdoch per tirargli una torta in faccia. Il tentativo è stato però bloccato, soprattutto grazie al pronto intervento della giovane e bella moglie del magnate, Deng Murdoch, che con uno scatto felino ha piazzato un pugno sul viso dell’aggressore.

    In commissione sono stati ascoltati anche gli altri protagonisti dello scandalo intercettazioni, compresa l’ex direttrice del News of the World Rebekah Brooks, principale imputata e presunta mandante di molte delle intercettazioni. Lo scandalo, come detto, sembra proprio destinato ad allargarsi, e il gigante Murdoch, umiliato e offeso, sembra mostrare i piedi d’argilla. Per la prima volta nella sua lunga carriera.

    475

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI