Redditi parlamentari: Berlusconi il più ricco di tutti

Redditi parlamentari: Berlusconi il più ricco di tutti
da in News, Politica, Silvio Berlusconi
    Redditi parlamentari: Berlusconi il più ricco di tutti

    Come ogni anno, il Parlamento ha divulgato il bollettino con i dati fiscali del 2010 relativi a tutti i componenti di governo e Camere. Non ci sarebbe neanche bisogno di dire che il più ricco di tutti è risultato essere il premier Silvio Berlusconi, che ha dichiarato 40.897.004 euro, quasi il doppio rispetto alla dichiarazione dei redditi dello scorso, che si fermava a 23,6 milioni.

    Non sorprende quindi tanto la cifra in sé, quanto il netto distacco che lo separa dal secondo classificato, il deputato PDL Antonio Angelucci, che ha dichiarato un reddito imponibile di 6.180.699. Tra i capigruppo in Parlamento il più ricco è il presidente dei deputati della Svp, Siegfried Brugger, che ha dichiarato 264.618 euro.

    Il più povero è invece un esponente della sinistra, ovvero Massimo Donadi, capogruppo alla Camera dell’Idv, con 99.254 euro. Che non sono certo pochi, ma che davvero scompaiono al cospetto delle cifre guadagnate da Berlusconi e da altri, come il non eletto Guido Bertolaso.

    L’ex sottosegretario alla Presidenza del consiglio e capo della Protezione civile ha infatti dichiarato un imponibile pari a 860.195 euro, che comunque lo tiene ancora lontano dalle posizioni di vertice, dove troviamo invece anche due avvocati molto celebri: Giulia Bongiorno è la protagonista assoluta, che con 2.048.397 euro di reddito imponibile supera persino il difensore di Berlusconi Niccolò Ghedini, fermo a 1.127.118.

    Tra le massime cariche dello Stato, vince invece il presidente del Senato Renato Schifani, che con un imponibile di 229.918 euro batte quello della Camera Gianfranco Fini, che dichiara 186.563 euro.

    Infine, tra le cariche di governo spicca senza dubbio Ignazio La Russa, Ministro della Difesa, che ha dichiarato un imponibile di 374.461 euro, seguito a ruota dal Ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, con 301.918 e Renato Brunetta con 300.894 euro.

    La riflessione generale che si può dedurre dal confronto con i dati dell’anno scorso è che, in barba alla tanto decantata crisi economica, i parlamentari continuano a guadagnare delle cifre astronomiche e davvero lontane da quella realtà del paese che dovrebbero rappresentare. Sono pochi quelli che hanno guadagnato meno dell’anno scorso (Bersani in testa), ma comunque l’impressione è che quella politica sia una classe davvero troppo avvantaggiata rispetto alle altre classi di lavoratori.

    Foto AP/LaPresse

    378

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN NewsPoliticaSilvio Berlusconi
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI