Putin, lo zar di Russia vince le elezioni. Accuse di brogli (video)

Putin, lo zar di Russia vince le elezioni. Accuse di brogli (video)
da in News, Politica, Femen
    Putin, lo zar di Russia vince le elezioni. Accuse di brogli (video)

    Non penso che al mondo ci fosse qualcuno davvero convinto che Vladimir Putin avrebbe perso la corsa alla poltrona di presidente russo. Molti però lo speravano, e in effetti le settimane che hanno portato al voto sono state piuttosto turbolente per lo zar di Russia. Che però ha stracciato come previsto ogni concorrenza, vincendo al primo turno e confermandosi primo nelle preferenze del popolo. L’opposizione però non ci sta e prevede lotta dura in piazza. Anche perché su Internet spuntano i primi video che mostrano i brogli ai seggi.

    Andiamo con ordine. Al termine del conteggio schede Putin ha ottenuto il 63,9% dei consensi, che lo confermano alla guida della Russia nel ruolo di presidente. Dietro di lui il candidato comunista Ghennadi Ziuganov, che arriva sì secondo ma con un distacco clamoroso fermandosi al 17,1%. Appena i dati sono stati confermati, oltre mezzo milione di russi si sono radunati sotto il Cremlino per festeggiare.

    Putin si è presentato sul palco insieme al presidente uscente Dmitri Medvedev ed ha subito parlato di “battaglia aperta e onesta”.

    Purtroppo per lui non tutti la pensano allo stesso modo, con l’opposizione che grida allo scandalo e promette battaglia in piazza e nelle sedi legali. Il grande sconfitto Ziuganov ha risposto con frasi dure, accusando la piovra mafiosa di aver messo le mani sulle elezioni: “Non ritengo le elezioni del 4 marzo trasparenti e giuste, non sono legittime”. Secondo le opposizioni nei paesini fuori Mosca gli osservatori non ben visti da Putin sarebbero addirittura stati picchiati.

    Questo video messo in rete dalle opposizioni mostra in effetti come in un seggio elettorale alcune persone non identificate inseriscano nell’urna una scheda dopo l’altra. La Commissione elettorale centrale di Mosca ha subito fatto sapere che i risultati del seggio in questione saranno invalidati, ma l’alto numero di episodi simili dovrebbe forse portare ad un ripensamento più ampio. Le proteste sono comunque iniziate anche prima della conclusione degli scrutini. Chi meglio delle ragazze di Femen per una dimostrazione in una seggio di Mosca? Tre ragazze si sono presentate in topless con sul seno la scritta “io rubo per Putin”. In barba alla pace sociale tanto sbandierata da Putin.

    1008

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN NewsPoliticaFemen
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI