Persone più influenti del mondo nel 2011: classifica di Time

Persone più influenti del mondo nel 2011: classifica di Time
da in News
    Persone più influenti del mondo nel 2011: classifica di Time

    Come ogni anno, il magazine americano ha approntato il numero speciale dedicato alle 100 persone più influenti nel mondo del 2011. Si tratta di un elenco provocatorio, che spesso regala il primo posto a personaggi meno conosciuti ma che con le loro azioni hanno generato un cambiamento effettivo nell’attualità.

    La redazione non si è smentita neanche per questa edizione, nominando come più influente il manager di Google e blogger egiziano Wael Ghonim, simbolo della rivolta in piazza Tahrir contro l’ex presidente Hosni Mubarak. La sua scelta conferma l’evidenza che non bisogna essere per forza onnipresenti per lasciare un segno nel mondo (una nozione che i nostri politici non vogliono imparare).

    Al secondo posto è stato scelto l’economista e premio Nobel Joseph Stiglitz, mentre sul gradino più basso del podio sale l’ad di Netflix Reed Hastings, che con la sua azienda ha reinventato i canali di distribuzione dei contenuti digitali. Italiani in classifica? Uno solo, e non è chi pensate voi.

    Il presidente del consiglio bollerà probabilmente come comunisti i giornalisti dell’americano Time per non averlo inserito nei 100 uomini più influenti del mondo, eppure un italiano a rappresentare il nostro malmesso Paese c’è, ed è Sergio Marchionne (grazie al rilancio della Chrysler), che si piazza al cinquantunesimo posto ed è il secondo italiano in assoluto a far parte di questa speciale classifica, dopo il riconoscimento a Renzo Piano nel 2006.

    Proseguendo con la Top 10, troviamo l’attrice Amy Poehler, Geoffrey Canada, riformatore della scuola e benefattore grazie al suo programma Harlem Children’s Zone Project, per i bambini dei quartieri più disagiati, il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg, che l’anno scorso era uomo dell’anno e oggi scivola in classifica.

    Incredibile ma vero, nelle prime dieci posizioni troviamo un game designer, ovvero Peter Vesterbacka, creatore (insieme ad altri degni compari) del fenomeno di culto Angry Birds, che da app per iPhone da pochi dollari ha costruito un impero milionario.

    Unico rappresentante politico è invece la tedesca Angela Merkel, sempre più apprezzata sulla scena internazionale.

    Chiudono la Top 10 due personaggi molto discussi: al nono posto troviamo Julian Assange, il nemico numero uno dei governi mondiali e fondatore del celeberrimo sito Wikileaks, che ha aperto la strada vero la trasparenza totale dei governi pubblicando documenti top secret molto molto caldi. Infine al decimo si piazza Ron Bruder, filantropo e avvocato che tramite la Education for Employment Foundation cerca di aiutare i bambini del Medio Oriente a costruirsi un futuro migliore.

    Foto AP/LaPresse

    428

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI