Personaggi del 2016: i volti della politica, sport, spettacolo e non solo che hanno segnato l’anno

Le persone famose e non che hanno dato un significato all'anno appena trascorso.

da , il

    L’anno sta per chiudersi ed è tempo di stilare una lista di quelli che sono i personaggi del 2016: i volti della politica, sport, spettacolo e non solo che hanno segnato in maniera indelebile gli ultimi dodici mesi, con un peso notevole sia nella storia italiana sia in quella internazionale. D’altronde è stato un anno intenso: ci sono stati eventi sportivi, rovesci politici, mutamenti di equilibri sociali e numerose tensioni mondiali che hanno strutturato l’anno in procinto di concludersi. Sono stati tantissimi i morti famosi nel 2016, tra i quali numerosi personaggi ancora sulla cresta dell’onda; ma ci sono stati anche momenti di gioia per celebrare imprese e vittorie sportive che resteranno nel cuore di tutti. Ecco l’elenco dei personaggi del 2016 secondo QNM, con i volti della politica, sport, spettacolo e non solo che hanno segnato l’anno.

    Giulio Regeni

    Se c’è un simbolo tra i personaggi del 2016 è sicuramente Giulio Regeni: il giovane ricercatore italiano, studioso a Cambridge, è stato sequestrato e torturato dai servizi segreti egiziani per alcune ricerche che svolgeva sui sindacalisti del paese nordafricano. La sua morte è stata tragica e assurda, ancora inspiegabile e senza colpevoli cui dare il nome. Non solo indignazione ma ricerca di una verità per Giulio Regeni che viene taciuta da troppi mesi.

    Donald Trump

    Uno degli uomini dell’anno 2016 è indubbiamente Donald Trump, il tycoon e imprenditore che ha conquistato il ruolo più ambito del mondo: quello di Presidente degli Stati Uniti d’America, dove ha battuto in corsa (e per i meccanismi di voto statunitensi) la prima candidata donna Hillary Clinton. Strafottente, ignorante, razzista, sessista e lobbista: eppure è lui l’uomo più potente del mondo occidentale. La sua elezione ha gettato nel panico analisti politici e persone comuni.

    Bebe Vio

    Un simbolo di gioia, forza e personalità: Beatrice Vio, conosciuta da tutti come Bebe Vio, è l’atleta italiana che ha trionfato alle Paraolimpiadi vincendo un’oro nel fioretto. Menomata da una meningie contratta da bambina eppure dotata di un’ironia e di una forza impressionante, Bebe Vio è stata sicuramente uno dei personaggi del 2016, e indubbiamente uno dei più positivi del mondo sportivo italiano.

    Matteo Renzi

    Il grande sconfitto del 2016 è sicuramente Matteo Renzi: l’ex Presidente del Consiglio ha perso il referendum costituzionale (una delle nostre parole più importanti dell’anno) sul quale aveva puntato tutto il successo del suo governo. Gli è andata malissimo, tanto che ha mantenuto la promessa di dimettersi, causando il rimpasto di governo. Al momento si dedica alla famiglia, ma i bene informati sono convinti che tornerà presto a dare battaglia nella politica italiana.

    Bob Dylan

    Nel bene e nel male, Bob Dylan è stato uno dei personaggi del 2016: la sua grandezza di cantautore è stata premiata con il Nobel per la Letteratura, ma il buon Robert Zimmerman (questo il suo vero nome all’anagrafe) si è poi reso protagonista di una delle più grandi scuse ridicole della storia per non presenziare alla cerimonia di consegna del premio. ‘Ho impegni pregressi’ ha fatto sapere a mezzo stampa. Che finezza.

    Ezio Bosso

    Il pianista e compositore classico Ezio Bosso è uno dei nostri personaggi positivi dell’anno: dobbiamo il suo arrivo al pubblico nazionale grazie alla sua partecipazione a Sanremo 2016, dove ha suonato un paio delle sue composizioni emozionando tutto il pubblico. Malato di una patologia neurodegenerativa dal 2011 che per fortuna non ha toccato la sua capacità di suonare, Ezio Bosso ha conquistato tutti con la sua autoironia e la sua semplicità.

    Leonardo Di Caprio

    Il 2016 è stato l’anno del tanto sospirato Oscar a Leonardo Di Caprio dopo numerose nomination per cui era rimasto a bocca asciutta. La vittoria di Leonardo Di Caprio è arrivata grazie al film The Revenant, dove lotta con un orso e vive in mezzo al ghiaccio. Lo avrebbe meritato per altri film ma si sa, l’Academy predilige le prove estreme. Grande Leonardo!

    Simone Biles

    La giovanissima atleta americana Simone Biles ha conquistato ed emozionato con i suoi esercizi di ginnastica, riportando questo sport all’attenzione mediatica meritata. Una sequela di medaglie nell’individuale e a squadre, nel corpo libero che è la sua specialità per volteggi e correttezza dell’esecuzione, per quella che è indubbiamente una delle sportive dell’anno. Simone Biles è il futuro della ginnastica USA.

    Monica Cirinnà

    La senatrice Monica Cirinnà entra nella nostra lista dei personaggi del 2016 come volto della politica bella, dei diritti civili, dell’umanità e del buonsenso: l’Italia deve a lei la prima legge sulle unioni civili che legittima i matrimoni tra persone dello stesso sesso e disciplina una serie di dettagli, equiparando finalmente tutti i tipi di relazione. Una piccola vittoria per il nostro Paese dovuta alla tenacia della senatrice Monica Cirinnà che è sempre in primissima fila in queste battaglie fondamentali.

    Virginia Raggi

    Non poteva mancare la prima donna sindaco di Roma. La più dibattuta, anche: Virginia Raggi è stata eletta al ballottaggio nelle fila del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo. La giovanissima avvocato ha ottenuto lo scranno del Campidoglio con una campagna elettorale volta a promuovere un cambiamento nella Capitale agonizzante per scandali, corruzione e opere mai finite. Il risultato? A pochi mesi dall’elezione, la giunta Raggi ha già subito diversi rimpasti e nuovi scandali si profilano all’orizzonte. Virginia Raggi è uno dei nostri personaggi del 2016, nel bene e nel male.

    David Bowie

    Concludiamo l’elenco con colui che il 2016 non l’ha vissuto ma lo ha indubbiamente segnato: David Bowie. Il Duca Bianco è morto il 10 gennaio 2016 per via di un cancro tenuto nascosto a tutti, lasciando in eredità il suo album testamento ‘Blackstar’. La sua morte ha praticamente aperto l’anno con uno shock autentico e dopo di lui se ne sono andati in tantissimi. Speriamo che il 2017 non segua l’anno bisesto appena finito!