Parlamentari in vendita, video shock di un deputato

Parlamentari in vendita, video shock di un deputato
da in News, Politica

    A volte, quando si pensa che il Parlamento sia diventato un luogo di compravendita di scambi e favori, quasi ci si sente in colpa. “Non possono essere tutti uguali” è la flebile protesta del lato ingenuo che vive in noi: poi arrivano video come quello mandato in onda su La7 a Gli Intoccabili, condotto da Gianluigi Nuzzi, e troviamo conferma che a pensar male ci si prende sempre.

    L’episodio documentato dal video shock si riferisce a circa un anno fa, quando Silvio Berlusconi si è dedicato al fantacalcio perché venisse scongiurata la sfiducia al suo governo, il 14 dicembre 2010. Il video è diventato parte di un’inchiesta realizzata per il programma da Filippo Barone e Gaetano Pecoraro, ed è testimonianza eccezionale perché vissuta dall’interno.

    Il filmato è stato infatti realizzato grazie ad una telecamera nascosta nella cravatta di un deputato, la classica talpa che con il suo coraggio ha deciso di documentare le incredibili conversazioni di vari membri della Camera dei Deputati, che alimentano davvero i peggiori pensieri sulla Casta e sulla classe politica ignava di oggi.

    La realtà che esce fuori da queste intercettazioni dietro le quinte parla di un ambiente in cui molti siedono sugli scranni per nessun altro motivo se non ottenere favori dai potenti di turno utilizzando l’arma del voto, ma anche di parlamentari che farebbero di tutto pur di completare il percorso che li porterà ad un sostanzioso vitalizio.

    Motivo in più per completare la riforma che cancella l’attuale sistema dei vitalizi, vera e propria condanna del corretto vivere democratico, oltre che schiaffo nei confronti di chi lavora una vita intera per ritrovarsi una pensione da fame a 70 anni suonati.

    Vi lasciamo ai filmati citando alcune delle frasi più significative che si possono ascoltare nelle intercettazioni. Roba da brivido che veramente scatena desideri di rivolta sociale: “Sono l’unico che qui di benefit non ne ha.

    Pensione non ce l’ho, non c’ho un ca… Sono l’unico vero precario”. “Meno di un anno e ti entra il vitalizio. Tu che ca… te ne fotte, dico io? Tanto questi sono tutti malviventi. A te non ti pensa nessuno. Te lo dico io, caro amico. Che questi, se ti possono inculare ti inculano senza vaselina nemmeno”. Buona politica a tutti.

    Foto AP/LaPresse

    420

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN NewsPolitica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI