Organizza festa su Facebook: arrivano in 1.500 (video)

da , il

    Organizza festa su Facebook: arrivano in 1.500 (video)

    Un tempo quando un ragazzino doveva organizzare la festa di compleanno, la faccenda era davvero seria e difficile: si partiva con i biglietti d’invito personali, si passava alle telefonate (rigorosamente su telefono fisso) e infine si contava sul passaparola per raggiungere un numero adeguato di partecipanti.

    Oggi, invece, non c’è nulla di più semplice che organizzare il proprio compleanno, grazie ad Internet e soprattutto Facebook. Come tutte le cose, però, anche il social network va utilizzato con cognizione di causa, altrimenti il rischio è di combinare un grosso guaio, come ha scoperto Thessa, sedicenne di Amburgo.

    Per raggiungere facilmente tutti i suoi amici vicini e lontani, Thessa ha pensato bene di creare un evento su Facebook per pubblicizzare la sua festa di compleanno. Il grave errore è stato però dimenticare di impostare l’evento come privato, e la conseguenza è stata che in 15mila hanno risposto “parteciperò”.

    L’adesione di massa ha creato non pochi patemi d’animo alla povera Thessa e ai suoi genitore, e infatti la ragazza si è subito affrettata a cancellare l’evento e ad avvertire chi poteva che la festa non ci sarebbe stata. Per sicurezza, i genitori hanno anche avvertito le autorità, sperando di scongiurare così l’arrivo di migliaia di ragazzi pronti a fare baldoria.

    Nonostante queste tardive precauzioni, però, ben 1.500 ragazzi si sono presentati comunque fuori casa di Thessa, vogliosi di divertimento. Lei non si è fatta vedere, ma a quel punto il party si è svolto ugualmente, in strada, con tanto di cartelli We love you Thessa. Il giardino di casa della ragazza è diventata in poco tempo un bivacco, ed è dovuta intervenire la polizia (in tenuta antisommossa dato l’alto numero di ragazzi) per porre fine alla festa.

    La folla incontrollata e preda dei fumi dell’alcol, infatti, aveva appiccato dei fuochi e si era resa protagonista di episodi di violenza, devastando giardini e auto e scatenando delle risse. Gli agenti hanno così commentato l’accaduto: “E’ stata la festa non organizzata più grande di sempre ad Amburgo”. Il divertimento è durato poco, però Thessa ha comunque ottenuto i suoi 15 minuti di popolarità. Sperando che l’anno prossimo ricordi di impostare l’evento su “privato”.