Nuova Zelanda, uomo ricoverato con un’anguilla nel retto

Nuova Zelanda, uomo ricoverato con un’anguilla nel retto
da in News, Notizie Curiose
    Nuova Zelanda, uomo ricoverato con un’anguilla nel retto

    Le parti basse sono il luogo più intimo che possa esistere, eppure spesso si trovano al centro della cronaca a causa di ritrovamenti quantomai misteriosi. E’ il caso ad esempio di un uomo di Auckland in Nuova Zelanda, che è stato trovato con un’anguilla nel retto dopo un ricovero d’urgenza. Una notte passata tra dolori lancinanti e poi l’assurda scoperta del pesce infilato lì dove non batte il sole. La domanda a questo punto è: come ha fatto un’anguilla a finire nel sedere di un essere umano?

    Non stiamo qui a discutere le preferenze sessuali e le strane perversioni dell’animo, piuttosto ci mettiamo nei panni dei medici che, intervenuti d’urgenza, si sono ritrovati davanti l’incredibile scoperta dell’anguilla che, entrata dall’ano, si stava facendo strada nel corpo dell’uomo cercando forse una via d’uscita alternativa. Il pensiero è subito andato al classico gioco erotico finito male, ma a quanto pare il diretto interessato avrebbe negato.

    Quale alternativa rimane? Uno sfortunato tuffo in una laguna salmastra o un’anguilla avventurosa finita per caso nelle tubature della casa dell’uomo. Le ipotesi fantasiose si sprecano, ma l’unica cosa certa finora è che la via di ingresso scelta dal pesce è stato proprio sfintere anale.

    Per fortuna i medici sono riusciti ad estrarre l’anguilla dal corpo del paziente, il quale è stato dimesso poi con una storia curiosa da raccontare a parenti e amici (o forse no). Non pensate però a un’anguilla di quelle enormi che si servono a capodanno sulle tavole, perché secondo quanto riportato da un fonte si trattava di un esemplare grande come un rametto di asparagi,

    Caso isolato e sfortunato? Non proprio, visto che già qualche anno fa una simile disavventura era capitata nella regione cinese del Sichuan, con un protagonista meno fortunato del paziente neozelandese, morto in seguito alla misteriosa penetrazione. Come se non bastasse, più di recente e sempre in Cina, un’altra anguilla è stata protagonista di una storia raccapricciante, infilandosi nel pene di un uomo disteso beatamente in una vasca per scopi terapeutici. Questa passione per gli orifizi umani ci preoccupa non poco, soprattutto in virtù del fatto che noi esseri umani le anguille le mangiamo.

    387

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN NewsNotizie Curiose
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI