Nudisti: 6 cose da sapere e conoscere per capire questo stile di vita

Quanto ne sappiamo di nudismo e naturalismo? Spesso, infatti, questi due termini vengono confusi, pur rappresentando due realtà diverse con una filosofia intrinseca precisa. Vediamo allora assieme quali sono le 6 cose da sapere e conoscere per capire questo stile di vita così particolare eppure ancora non troppo noto.

da , il

    Nudisti cose da sapere e conoscere per capire questo stile di vita

    Parliamo dei nudisti e delle cose da sapere e conoscere per capire questo stile di vita. La nudità è la centro di questo particolare movimento, ma molto spesso si tende a confondere il nudismo con il naturalismo, che sono due filosofie sociali non necessariamente connesse fra loro. Cerchiamo dunque di fare chiarezza, ma soprattutto di conoscere e comprendere meglio quali sono le regole scritte e non nel caso in cui ci si voglia approcciare a questo mondo.

    Che differenza c’è fra nudisti e naturisti?

    Nudisti   differenza nudisti e naturisti

    La differenza fra nudisti e naturisti è molto importante. Innanzitutto, c’è da dire che i nudisti fermano le proprie azioni alla mera volontà di vivere nudi in determinati contesti, solitamente balneari, per motivi non necessariamente legati ad una filosofia o ad uno specifico stile di vita.

    Il naturalismo, invece, presuppone una filosofia etica e morale imperante, che sfocia in comportamenti precisi anche nel quotidiano: infatti, i naturisti promuovono la nudità e il benessere psicofisico che da questa ne deriva; seguono un regime alimentare vegano o vegetariano o almeno di stampo biologico; prediligono la medicina alternativa; ecc.

    Nudità sociale

    Nudisti cose da sapere e conoscere per capire questo stile di vita nudità sociale

    Un altro termine adottato per parlare di nudismo e naturismo è “nudità sociale“, un termine che ingloba le caratteristiche di entrambi i movimenti senza fare distinzioni fra le due filosofie.

    Il nudo senza oscenità

    Nudisti   nudità senza oscenità

    Atteggiamento comune sia dei nudisti, che dei naturalisti, è quello di considerare la nudità come un comportamento naturale, che non implica nessun secondo fine o atteggiamento erotico. Infatti, su molte spiagge o altri luoghi dove si pratica il nudismo è severamente vietato addirittura portare con sé cellulari con fotocamera.

    Mentre i nudisti promuovono la libertà del proprio corpo senza la restrizione degli abiti, per i naturalisti la nudità rappresenta la volontà di entrare in contatto con l’ambiente naturale in maniera rispettosa e panica.

    Al bando la vergogna

    Nudisti   vergogna al bando

    Chi pratica il nudismo e/o il naturismo deve necessariamente lasciare la timidezza a casa. Ciò non vuol dire che ci sia una gara di sfrontatezza, ma solo che la nudità deve essere professata ed accettata come il più normale dei comportamenti, senza lasciarla filtrare attraverso gli occhi della società “abbigliata”.

    Accettazione di sé

    Nudisti   accettazione di sé

    Per i naturisti la nudità rappresenta altresì un modo per migliorare se stessi e il proprio benessere psicofisico, in quanto contribuirebbe all’accettazione di sé e al ritorno a Madre Natura. In senso lato, anche per i nudisti la nudità può essere un contributo valido all’accettazione di sé: mostrandosi senza abiti, ci si rende vulnerabili e si mettono in mostra i propri difetti. Chi riesce, senza paturnie, a comportarsi in maniera naturale, è un passo avanti in questo percorso personale.

    Sport e vita sana

    Nudisti   sport e vita sana

    I naturisti promuovono uno stile di vita preciso, dove lo sport è fondamentale per il benessere psicofisico, ma che non ha niente a che fare con l’estetica. Allo stesso modo, fare una vita sana prediligendo una dieta vegana, vegetariana o almeno biologica, va a contribuire all’obiettivo di essere tutt’uno con la natura. Molto praticata è anche la riscoperta della medicina naturale e alternativa.