Morto Giorgio Bocca, grande giornalista italiano

Morto Giorgio Bocca, grande giornalista italiano
da in News
    Morto Giorgio Bocca, grande giornalista italiano

    Natale è stato un giorno di lutto per il giornalismo italiano, che ha perso uno dei suoi pezzi da novanta. Stiamo parlando di Giorgio Bocca, morto all’età di 91 anni dopo aver scritto pagine importanti della storia critica italiana. Discusso e a volte discutibile per le sue prese di posizione (tanto da essere considerato anti-italiano), Giorgio Bocca ha attraversato il XX secolo raccontando i cambiamenti del nostro Paese.

    Il giornalista e scrittore si è spento nella sua casa di Roma, circondato dall’affetto della sua famiglia, e per ora ancora non è trapelato nulla per quanto riguarda i funerali, che comunque la famiglia vuole affrontare in modo privato. Unanime è stato il cordoglio delle istituzioni e del mondo della cultura.

    Vogliamo citare il commosso messaggio di Giorgio Napolitano, che lo conosceva bene: “Figura di spicco del movimento partigiano rimasto sempre coerente con quella sua fondamentale scelta di campo per la libertà e la democrazia. Dedicatosi subito al giornalismo di inchiesta e di battaglia civile, Giorgio Bocca ha scandagliato nel tempo la realtà del nostro Paese e le sue trasformazioni sociali con straordinaria intransigenza e combattività”.

    Cresciuto all’ombra della Seconda Guerra mondiale e della Resistenza anti-fascista, Giorgio Bocca ha proseguito per tutta la sua vita quel percorso da combattente per la libertà e contro i poteri forti, in ogni forma. Voce lucida e come detto spesso molto critica, senza distinzioni di colore e senza favoritismi, Bocca ha rappresentato un esempio perfetto di intellettuale impegnato senza compromessi.

    La sua esperienza da partigiano ha senza dubbio segnato la sua esistenza, inculcando in lui quei valori cui non ha mai rinunciato. I suoi articoli (per l’Espresso e La Repubblica negli ultimi anni) e i suoi saggi hanno sempre fatto discutere, una discussione costruttiva che ha dimostrato come il nostro Paese abbia bisogno di persone del genere.

    Una perdita che non sarà facile da colmare, in un mondo del giornalismo sempre più asservito ai poteri forti.

    Foto AP/LaPresse

    349

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI