NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Loredana Zavate, barista sensuale scatena ira delle mogli: foto

Loredana Zavate, barista sensuale scatena ira delle mogli: foto
da in News

    Da che mondo è mondo il bar è un luogo dove giovani e (soprattutto) meno giovani si incontrano per bere un bicchierino e farsi una partita a carte. Questa è la concezione tradizionale del piccolo bar di paese, e quindi quando si presenta uno strappo alla regola le reazioni non sono sempre unanimi.

    E’ il caso di Cadelbosco di Sopra, paesino in provincia di Reggio Emilia, dove da qualche tempo lavora Lory (vero nome Gabriela Loredana Zavate), che gestisce un bar nell’area di sosta di un distributore di benzina. Lory, 27 anni, ha messo in atto uno svecchiamento del locale, portando allegria, musica e curve bene in vista.

    Madre romena e padre brasiliano, Lory ha molto da mettere in mostra, e con un pizzico di malizia accoglie i clienti tra sorrisi, ammiccamenti e vestitini aderenti. Niente di eccessivo, ma la sola presenza della bella ragazza ha scatenato le ire delle mogli del paese, che hanno addirittura firmato una petizione per farla chiudere.

    La reazione appare francamente eccessiva e ridicola anche per gli standard cui ci hanno abituato le donne nel passato. Far chiudere un’attività commerciale perché la barista è una bella ragazza e intrattiene i clienti è davvero surreale. La vera paura, come al solito quando si parla di donne, è il confronto: come posso competere con una giovane bionda e prorompente? Questo il quesito che assilla le mogli.

    L’ingiustizia della petizione però non riuscirà ad avere un futuro, perché i mariti, dall’altra parte, hanno accolto il rinnovamento del bar con un enorme sorriso sulle labbra. La gioia di poter staccare a fine giornata e bere un caffè in un bar accogliente tra le cure (sempre caste, sia ben inteso) dell’esuberante Lory ha scatenato la reazione degli uomini, che hanno proposto una contro-petizione per evitare la chiusura.

    Una vera e propria battaglia dei sessi quella che è in corso nel paesino emiliano. Lory dal canto suo prosegue per la sua strada senza alcun rimpianto: “Io proprio non capisco le donne che ce l’hanno con me. Io sono solo sexy, allegra, di compagnia. Mi piace ballare, anche qui al bar. Che male faccio? Ecco, quelle sono donne gelose, perché vorrebbero avere la mia allegria”.

    Probabilmente vorrebbero avere anche qualcos’altro oltre alla sua allegria, ma Lory si gode il momento di popolarità, che presumibilmente porterà ancora più clienti nel già affollato piccolo locale. Tanto affollato che la bionda barista ha dovuto prendere un’aiutante: ovviamente un giovane e prestante ragazza russa di nome Caterina.

    La chiusura la lasciamo alla saggezza di uno dei clienti abituali, che chiosa in questo modo: dopo una giornata di duro lavoro “non ho il diritto di passare un’ora qui, con la Lory? Negli altri bar si parla solo di calcio e di gratta e vinci”. Parole sante.

    477

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News
    PIÙ POPOLARI