Liu Bolin: l’arte incredibile dell’uomo invisibile (foto)

Liu Bolin: l’arte incredibile dell’uomo invisibile (foto)
da in News, Notizie Curiose

    Liu Bolin è senza ombra di dubbio uno degli artisti più interessanti in circolazione. Le sue opere sono davvero uniche, e lo hanno reso negli anni il vero maestro della mimetizzazione (Guzzanti direbbe del “nascondismo”), una sorta di camaleonte vivente che ha realizzato con l’arte il sogno di tantissimi alchimisti: diventare l’uomo invisibile.

    Liu Bolin non ha certo bisogno di mantelli magici, bacchette o anelli del potere per scomparire dal nostro sguardo, diventando tutt’uno con l’ambiente circostante. Gli serve solo tanta pazienza, tanta perizia tecnica e una capacità innata nel passare inosservato.

    Sì, perché nelle foto che vi mostriamo, lui è sempre presente, ma a volte è davvero difficile intravederlo. Lui ci aiuta, piazzandosi quasi sempre al centro dell’immagine, ma la qualità del camuffamento è tale da confonderlo quasi del tutto nello sfondo. Dicevamo che ci vuole pazienza: pensate che Liu Bolin impiega fino a 10 ore per preparare un singolo scatto.

    Bolin è nato nel 1973 a Shandong, in Cina, e si è laureato al locale Shandong Art College per poi frequentare la Central Academy of Fine Arts di Pechino. La sua è una sorta di installazione che usa il proprio corpo come base per l’opera d’arte. Liu utilizza il suo corpo come tavola bianca, e grazie all’aiuto di un unico assistente, dipinge il proprio corpo fino ad immergersi il più possibile nello sfondo.

    La cosa più incredibile del suo lavoro è che, per provare l’effettiva riuscita del camuffamento, Liu Bolin spesso se ne sta in mezzo alla gente immobile, e molti neanche si accorgono della sua presenza finché non è lui a muoversi. Non è un caso infatti che la sua collezione più conosciuta e celebrata si intitoli “Hiding in the city”, ovvero nascondersi nella città. Un messaggio anche sociale, nella sovrappopolata Cina dove il singolo rischia di sparire nella massa.

    Peraltro si tratta di un artista molto apprezzato anche nel nostro Paese, dove qualche tempo fa è stato celebrato con una mostra personale e dove ha creato alcuni dei suoi scatti migliori (vedere per esempio quello a Venezia o al Teatro La Scala). Geniale!

    342

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN NewsNotizie Curiose
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI