Lesula, scimmia dal volto umano scoperta in Congo [FOTO]

Lesula, scimmia dal volto umano scoperta in Congo [FOTO]
da in News, Scienze e Misteri
    Lesula, scimmia dal volto umano scoperta in Congo [FOTO]

    Tutti sappiamo che l’albero genealogico dell’uomo procede a ritroso verso la scimmia, e che anche a livello antropologico ci sono ancora molte somiglianze tra le due specie. Quel che fino ad oggi ci separava era l’aspetto, o meglio alcuni tratti come il volto e la forma del cranio. Tutto ciò fino ad oggi, almeno, perché in Congo è stata scoperta Lesula, una nuova specie, una scimmia dal volto umano che ci porta a riscrivere molte delle nostre credenze.

    La scoperta, avvenuta nella fitta vegetazione pluviale del Congo, dimostra ancora una volta la capacità della natura di stupire proprio quando noi piccoli esseri umani pensiamo di non aver più nulla da imparare. La nuova scimmia africana si chiama appunto Lesula (ma il nome scientifico è Cercopithecus lomamiensis) ed è stata descritta sulla rivista Plos One. Un incontro ancora più incredibile se si pensa che è soltanto la seconda nuova specie di scimmia scoperta negli ultimi 28 anni.

    Il merito è da ascriversi a due ricercatori americani, John e Terese Hart della Lukuru Wildlife Research Foundation, incuriositi fin dal 2007, quando ebbero modo di osservare un esemplare in cattività a casa di un professore nella città di Opala nella Repubblica Democratica del Congo.

    Simile alle scimmie dalla faccia di gufo ma con un’espressione e una colorazione diversa da ogni altra specie nota. Ci sono voluti 4 anni da quella prima osservazione per scoprire una Lesula allo stato selvatico, potendo quindi studiare il suo comportamento.

    Allora vediamo com’è questo nuovo parente dell’uomo, un cugino molto stretto: la Lesula è dotata di carattere tranquillo e socievole, è alta circa cinquanta centimetri e vive in un’area di circa 10mila chilometri quadrati in una foresta inesplorata al centro del Congo. Ovviamente, anche il suo habitat oggi è minacciato dai cacciatori, con il rischio che la specie da poco conosciuta possa estinguersi presto, come osservato dai ricercatori: “La sfida per la conservazione nel Congo è intervenire prima che la perdita diventi definitiva. Le specie che vivono in piccole aree territoriali come Lesula possono diventare da vulnerabili a seriamente minacciate nel giro di pochi anni”.

    372

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN NewsScienze e Misteri
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI