Legalizzare la prostituzione in Italia, pro e contro

Legalizzare la prostituzione in Italia, pro e contro
da in News
Ultimo aggiornamento: Martedì 07/04/2015 14:22

    Legalizzare prostituzione

    È il mestiere più antico del mondo, eppure provoca sempre un acceso dibattito. La prostituzione è uno di quei temi sensibili che spaccano l’opinione pubblica, a maggior ragione ora che è stato presentato un disegno di legge per regolarizzare la professione, con tanto di patentino e partita Iva per pagare le tasse. Finalmente si pensa di riconoscere una realtà antica, eppure ancora esistono due schieramenti difficili da conciliare: da un lato quelli che sono favorevoli a legalizzare la prostituzione in Italia e dall’altro coloro che sono assolutamente contrari. Entrambi portano in dote argomenti validi, ma intanto il governo tace e non sembra voler prendere alcuna decisione in merito, con la conseguenza che le ragazze sono sempre in strada e in balia delle organizzazioni criminali. Qual è la soluzione migliore per regolamentare un mestiere che è sempre esistito e sempre esisterà? Cerchiamo di riassumere gli argomenti portati dai due schieramenti in uno schema sintetico con i pro e contro della legalizzazione riguardo il tema della legalizzazione della prostituzione in Italia.

    PRO: Ordine nelle strade

    Operazione anti prostituzione a Roma

    Uno dei motivi di attrito tra prostitute e cittadini è legato alla perdita di decoro della zona dove queste praticano e ai problemi di ordine pubblico che i gruppi di donne provocano nelle strade. Legalizzare significa allora mettere in sicurezza interi quartieri, migliorando la vita delle stesse prostitute e di tutte le famiglie residenti.

    CONTRO: Donne comunque in strada

    prostituzione 2

    Chi ci dice che le donne non staranno sempre in strada, rendendo di fatto vana l’intera operazione? Chi ripulirà le strade dall’invasione di giovani donne dai Paesi poveri rese schiave dalle organizzazioni che da decenni lucrano in questo settore e difficilmente arretreranno davanti a una legge scritta su carta?

    PRO: Sicurezza per le donne

    case chiuse

    Il vantaggio è tutto a favore delle donne che praticano il mestiere. Legalizzare la prostituzione significa adibire alcuni edifici alla pratica, evitando così che le ragazze siano lasciate in strada in balia delle intemperie, di ‘padroni’ criminali e di clienti spesso poco gentili.

    CONTRO: Questione morale

    crocifisso

    Dire sì alla prostituzione significa accettare la vendita del proprio corpo come pratica legale e accettabile a livello morale. Le credenze, soprattutto religiose, muovono proprio nella direzione opposta, e in Italia ancora molti la pensano così, per quanto possa sembrare arcaico.

    PRO: Igiene e pulizia per le prostitute

    quartiere luci rosse amsterdam

    Togliere le prostitute dalle strade significa anche rendere la compravendita del sesso una pratica più pulita e igienica. Una stanza invece del retro di un’auto, con tutti i comfort necessari, come insegna l’esperienza olandese.

    CONTRO: Dove mettere le case chiuse

    ragazze vetrina

    Chi vorrebbe mai una casa di tolleranza nel proprio quartiere, con tutto ciò che questo comporta? Sembra un dubbio puramente teorico, ma in realtà già prima della legge Merlin ci furono manifestazioni e proteste contro le case chiuse, che riducevano il valore dell’intera zona.

    PRO: Riconoscimento della professionalità

    fisco

    Legalizzare vuol dire riconoscere la prostituzione come mestiere pari agli altri, una professione regolata da precise norme e meccanismi come il versamento dei contributi per una pensione e l’adempimento degli oneri fiscali, un notevole gettito extra per le casse dello Stato.

    CONTRO: Influenza della malavita

    goodfellas

    Cosa succederebbe qualora le prostitute professioniste dovessero finire nella sfera d’influenza della malavita, che avrebbe interesse nell’aprire e gestire le case di tolleranza? Una sorta di potenziale boomerang che solo l’attenta vigilanza dello Stato potrebbe evitare.

    PRO: Controllo più facile

    controllo prostitute

    Istituire delle case di tolleranza renderebbe anche più semplice il lavoro delle forze dell’ordine, che di fatto dovrebbero intervenire solo in caso di disordini. Inoltre la legalizzazione consentirebbe un maggiore controllo affinché non vengano sfruttate donne che non vogliono prostituirsi o peggio ancora le minorenni.

    CONTRO: Rendere appetibile la prostituzione

    escort

    Rendere la prostituzione un mestiere a tutti gli effetti, secondo molti, potrebbe avere un effetto di stimolo sulle ragazze, spinte a vendere il proprio corpo per ottenere facili guadagni. C’è chi si spinge a ipotizzare una generazione di prostitute, soprattutto tra le fasce più deboli della società.

    1063