Hugh Hefner: 8 segreti sul padre di Playboy

Hugh Hefner, il padre di Playboy, è morto lo scorso 27 settembre nella sua villa di Los Angeles, la Playmate Mansion. Uomo fra i più bizzarri e visionari che l'America abbia conosciuto, ha fatto la storia dell'editoria erotica statunitense, provocando il puritanesimo degli anni 50. Per ricordarlo, vi sveliamo i suoi segreti, gli aneddoti di una vita singolare e mai banale.

da , il

    Hugh Hefner: 8 segreti sul padre di Playboy

    Hugh Hefner, il padre di Playboy, aveva dei segreti che forse molti di noi ancora non conoscono. Hefner era un personaggio quasi mitologico e con la sua morte, avvenuta il 27 settembre scorso, a 91 anni, nella sua villa di Los Angeles, se ne va un pezzo di storia dell’editoria erotica statunitense. Parliamo dunque dei segreti di Hugh Hefner, il padre di Playboy, che nel pieno dei puritani anni 50 diede vita alla rivista maschile per eccellenza, sfidando i benpensanti e i rigorosi tabù relativi al sesso, racimolando soldi qua e là per dare corpo al suo ambizioso progetto.

    1# L’ossessione per Marilyn Monroe

    Sulla copertina del primo numero di Playboy c’era una giovanissima Marilyn Monroe, per la quale Hugh Hefner aveva una vera e propria ossessione. Comprò le sue foto per 600 dollari, cifra consistente nel 1953, ma fu qualche anno dopo che compì la vera “pazzia”: acquistò, pagandolo ben 75mila dollari, uno spazio accanto alla cripta della Monroe per essere lì sepolto in futuro. Oggi, presso il cimitero di Westwood sorge il mausoleo dove verrà deposto.

    2# Il primo Playboy

    Playboy's 25th Anniversary #scrapbooksaturday

    A post shared by Hugh Hefner (@hughhefner) on

    Non fu semplice per Hugh Hefner mandare in stampa il suo Playboy, considerati i notevoli costi di produzione. Per mettere in piedi il suo progetto, cercò di racimolare quanti più soldi possibili, addirittura vendendo quasi tutti i mobili della sua casa di Chicago. Anche la madre contribuì, donandogli ben 1000 dollari.

    Inoltre, il primo numero di Playboy non aveva indicizzazione numerica, perché Hefner pensava non sarebbe mai uscito un secondo numero.

    3# Voleva un cervo, non un coniglio

    Mr. Playboy #SNL #scrapbooksaturday

    A post shared by Hugh Hefner (@hughhefner) on

    Ormai l’associazione Playboy-conigliette è abbastanza scontata, ma in realtà Hefner voleva come logo della sua rivista un cervo e il nome non sarebbe stato Playboy, ma Stag Party. Per motivi di copyright dovette rinunciare a questa idea e si indirizzò verso il logo con il coniglio.

    4# La vestaglia del Playboy

    #scrapbooksaturday #atthemansion

    A post shared by Hugh Hefner (@hughhefner) on

    Tutto era studiato: la vestaglia di seta rossa, la pipa, l’entourage di giovani e bellissime conigliette biondo platino, il tutto per creare il personaggio del perfetto maschio alpha, capace di conquistare e sedurre donne incantevoli seguendo i trucchi del mestiere proposti dalla rivista. C’è da dire che Hafner, per quanto ambizioso, riuscì in pieno nel suo intento di “educatore”.

    5# Le mogli

    Hugh Hefner ha avuto tre mogli. Nel 1949 sposò Mildred Williams, sua collega all’università del Northwestern. I due, che si separeranno 10 anni dopo, nel 1959, hanno avuto 2 figli: Christie e David.

    Nel 1989 Hefner si sposò con Kimberley Conrad, la Playmate of the year. La coppia ebbe due figli, Glenn Marston e Bradford Cooper. Il loro è stato un rapporto non proprio idilliaco, terminato con il divorzio nel 2010.

    Nel 2012 Hugh Hefner ha sposato, in terze nozze, Crystal Harris, altra Playmate.

    6# La Playmate Mansion

    Decisions decisions #pajamacloset #playboymansion #silk

    A post shared by Hugh Hefner (@hughhefner) on

    Nel vasto patrimonio di Hugh Hefner spicca la sua Playmate Mansion, una colossale villa di 2.042,7 mq, con 29 stanze (una delle quali dedicata ad Elvis ndr), una sala giochi, una sauna, uno zoo, diversi campi da tennis, un’area barbecue, una zona con cascata, grotta e piscina, ed un pozzo dei desideri.

    7# La passione per le donne

    In my wildest dreams, I could not have imagined a sweeter life.

    A post shared by Hugh Hefner (@hughhefner) on

    Secondo la leggenda, Hugh Hefner sarebbe stato con oltre mille donne, ma ciò sarebbe solo una stima. Questo segreto di Hugh Hafner non ci stupisce più di tanto, considerato che la sua Playmate Mansion era il luogo dove alloggiavano costantemente diverse Playmate. Solo qualche anno fa Holly Madison, ex coniglietta, ha raccolto le sue confessioni in un libro, definendo la vita a casa Hefner un inferno, con un programma giornaliero serratissimo e obblighi costanti da rispettare.

    8# La docuserie di Amazon

    Simpsons #scrapbooksaturday #tb

    A post shared by Hugh Hefner (@hughhefner) on

    Nel 2015 Amazon ha girato una docuserie dedicata alla strabiliante vita di Hugh Hafne, svelando i segreti del padre di Playboy anche grazie ad interviste inedite. Il titolo della docuserie è American Playboy: The Hugh Hefner Story e la si può trovare su Amazon Prime Video.

    Ovviamente, il suo personaggio è stato fonte di ispirazione anche per i Simpson.