Guatemala, scoperto maiale alieno: il video

da , il

    Gli extra-terrestri vivono tra noi, anche se sotto mentite spoglie, ci sorvegliano, parlano con noi e cercano di imparare quanto più possibile sulla nostra civiltà. Lo scopo, neanche a dirlo, è la conquista della Terra: per chi ancora non fosse convinto della bontà di questa teoria, ecco una edificante storia dal Guatemala.

    Proprio dal Paese dell’America Centrale arriva una vicenda a metà tra mistero e farsa: in un piccolo villaggio chiamato Santa Cruz El Chol è nato di recente un maialino con una testa a metà tra il volto umano e quello di un personaggio uscito pari pari dai romanzi di fantascienza di serie B.

    La scoperta è stata fatta dall’allevatore Laureano Escobar Arias, che nei racconti per i giornali (sempre molto interessati a storie del genere) si è detto shoccato dall’esperienza, affermando che “sembrava in tutto e per tutto una creatura aliena“. Suggestione o possessione aliena?

    In effetti la storia assume dei connotati suggestivi quando si scopre che nella zona ci sarebbero stati numerosi avvistamenti di UFO negli ultimi tempi. Per i residenti del villaggio, infatti, la testa del maiale, ultimo di 11 fratelli, è senza dubbio un segno del passaggio dei visitatori extraterrestri, visto che la notte della sua nascita nel cielo era stata avvistata una strana luce ricollegabile ad un UFO.

    I veterinari della regione, però, non si fanno impressionare dai racconti, e anzi confermano che la verità è ben diversa dalla fantasia popolare. Alla base della mutazione genetica ci sarebbero ragioni ben più terrestri: per le autorità sanitarie il piccolo E.T. può essere stato causato da un problema genetico o, più probabilmente, da inquinamento ambientale. Sia quel che sia, senza dubbio è impressionante.