Speciale Natale

Germania, calcio e polemiche per la pubblicità sessista [VIDEO]

Germania, calcio e polemiche per la pubblicità sessista [VIDEO]
da in News, Germania

    Torniamo a parlare di pubblicità sessiste e polemiche, ma questa volta non ci troviamo né in Italia né negli Stati Uniti, bensì in Germania. Potrebbe sembrare assurdo pensare che un popolo così posato e attento a non uscire dalle righe possa essere al centro di un acceso dibattito per uno spot che sfrutta gli stereotipi sulle donne, eppure è proprio quanto accaduto a Sportschau, programma che parla di calcio.

    Per capire di che tipo di trasmissione parliamo, possiamo pensare a Sportschau come a una versione tedesca di Novantesimo Minuto. Si tratta infatti di una trasmissione storica della rete pubblica ARD, dedita alle sintesi della Bundesliga. Cosa c’entra il calcio con gli stereotipi sessisti? Tutta colpa di una pubblicità, pensata per lanciare l’inizio della nuova stagione, che gioca con il ruolo delle donne e del pallone nella vita del tifoso medio.

    Nel filmato vediamo un uomo di Neanderthal fatto con il das che, tornato a casa, si accomoda sulla sua potrona di pietra per godersi la partita di calcio (con tanto di pallone formato sasso). Proprio in quel momento la bella moglie preistorica cerca di ottenere la sua attenzione mostrando il corpo prosperoso. Lui non si mostra interessato, così la bionda teutonica ci prova prima con una minigonna e poi con il solo ausilio di un reggiseno a forma di pallone.

    Solo in questo caso lui si desta dal sonno, provocando il sospiro di lei, che mormora “Gli uomini di Neanderhal…”, accompagnata da una voce fuori campo che recita “Gli uomini sono sempre stati così”.

    Tutto molto ironico e in fin dei conti innocuo, eppure tanto è bastato per scatenare l’ira dei media e dei critici del web, che non hanno affatto gradito l’uso di beceri stereotipi in uno spot pagato con i soldi degli spettatori (ovvero con il canone). Contro lo spot è già arrivata la protesta formale dell’organismo di vigilanza delle pubblicità, che presto potrebbe ordinarne il ritiro. Noi italiani, abituati a ben altro uso del corpo e della figura femminile, non possiamo non trattenere il sorriso davanti al polverone suscitato da una trovata così ingenua.

    386

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN NewsGermania

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI