Gaffe al telegiornale: i migliori scivoloni visti in tv

Le gaffe al telegiornale, i migliori scivoloni visti in tv, sono uno dei refrain più in auge nella rete. Se una volta una gaffe al telegiornale poteva essere presto dimenticata o al limite ripresa da qualche trasmissione satirica, adesso grazie alla rete “uno scivolone è per sempre”. Eppure il bello della diretta è anche questo.

da , il

    Gaffe al telegiornale: i migliori scivoloni visti in tv

    Le gaffe al telegiornale, i migliori scivoloni visti in tv, sono un po’ il bello della diretta, perché diciamocelo: nessuno è immune dal compiere una gaffe, sbagliare un nome o una parola, o lanciare un servizio anziché un altro, e quando si è in diretta quel che è fatto è fatto e non c’è altro rimedio che scusarsi e andare avanti (o fare finta di niente…). L’ultima delle gaffe al telegiornale che la rete ha ripreso è quella sulla giornalista del Tg5 che ha sbagliato il nome dell’ospite in studio, ma ce ne sono tanti altri degni nota. Vediamoli assieme.

    Cristina Bianchino del Tg5

    La gaffe al telegiornale è accaduta solo qualche giorno fa, allorché la giornalista del Tg5, Cristina Bianchino, ha erroneamente chiamato l’ospite in studio con un altro nome: Giovanni Bignami, anziché Luigi Bignami. L’ospite ci ha tenuto a precisare che lui non era Giovanni Bignami, astronomo e professore universitario da poco deceduto, ma Luigi Bignami, giornalista scientifico.

    Per aver corretto la Bianchini, Luigi Bignami è stato estromesso dai collaboratori dal direttore Clemente Mimun, così come si legge sul profilo social del giornalista freelance.

    La donna nuda alla BBC

    Anche alla BBC di Londra se ne vedono di ogni. Questa volta la gaffe al telegiornale non è stata della conduttrice del tg, Sophie Raworth, ma di uno dei dipendenti della redazione: grazie all’open space, il suo schermo era visibile alle telecamere, che hanno mandato in diretta nazionale sul tg della sera delle scene hot che il giornalista ignaro stava guardando sul suo pc.

    Gaffe di famiglia

    E’ probabilmente una delle gaffe al telegiornale più famosa e divertente di sempre, quella dell’analista Robert E. Kelly, che durante una diretta Skype da casa con il tg della BBC, si è visto piombare i due figli nello studio. I bambini sono entrati giocherellando nella stanza dove il papà stava tenendo un importante intervento, ma Kelly è stato bravissimo a continuare con professionalità il suo discorso, merito anche del classico aplomb inglese. La situazione è divenuta ancora più complessa e divertente quando è entrata in scena Jung-a Kim, la moglie di Kelly, che ha cercato di soppiatto di riprendere i bambini e portali fuori dallo studio, fra urla e strepiti che di certo non sono passati inosservati!

    Gaffe al Tg5

    Sempre il Tg5 è lo scenario di un altro scivolone, fra i migliori visti in tv, tant’è che anche il The Sun e il Mirror si sono occupati dell’accaduto. La protagonista è Costanza Calabrese, giornalista di Mediaset, che non rendendosi conto della trasparenza del tavolo di vetro, ha condotto il telegiornale mostrando gli slip in diretta nazionale.

    Emilio Fede e il Tg4

    Emilio Fede, lo storico direttore del Tg4, non è nuovo a gaffe al telegiornale, soprattutto quando parliamo di fuorionda. Fra i suoi scivoloni più famosi, l’apprezzamento sulle gambe di Kay Rush durante il passaggio della linea da uno studio ad un altro, complice una comunicazione audio non arrivata in tempo et voilà! la figuraccia è assicurata! Chissà cosa avrà pensato la Rush in quel momento…