Film hard online fanno perdere la memoria: parola di ricercatori

Film hard online fanno perdere la memoria: parola di ricercatori
da in News, Notizie Curiose
    Film hard online fanno perdere la memoria: parola di ricercatori

    Il porno online fa perdere la memoria? Fino ad oggi avevamo sentito dichiarazioni di ogni tipo sui filmati a luci rosse online, ma che potessero avere effetti deleteri sulla memoria giunge davvero nuova. I più pessimisti pensavano potesse portare a un netto calo della vista o a problemi di desiderio sessuale, ma ora alcuni ricercatori tedeschi dell’Università di Duisburg-Essen fanno sapere che gli effetti dell’intensa visione di prodotti di questo tipo comporta il rischio concreto di soffrire di perdita di memoria a breve termine, con un impatto negativo sulla vita di tutti i giorni e quella lavorativa.

    I risultati dello studio sono stati pubblicati sulle pagine del Journal of Sex Research, che negli ultimi mesi sta regalando davvero delle chicche interessanti. Il dato di partenza della ricerca è che negli ultimi anni la diffusione di materiale hard su Internet è diventata un fenomeno inarrestabile e globale, visto che siamo passati dai portali a pagamento ai siti gratuiti che pubblicano filmati di ogni tipo e per tutti i gusti, dall’amatoriale al bizzarro. Una vera e propria overdose di sesso per la droga virtuale del nuovo millennio.

    Lo scopo degli scienziati era comprendere come le immagini hot agiscano sul cervello, in particolare sull’area specifica relativa alla comprensione, il ragionamento, il problem solving e il decision making. Per fare questo hanno reclutato 28 soggetti sani con un’età media di 26 anni, cui sono state mostrate su computer delle immagini, hard e non.

    Le immagini si ripetevano ogni 4, e i partecipanti dovevano specificare se una stessa immagine fosse già stata visualizzata o meno.

    I risultati hanno dimostrato che la media di risposte esatte era del 67% per le immagini a sfondo sessuale e dell’80% per quelle ‘normali’, il che dimostrerebbe i problemi sulla memoria a breve termine. Il perché ce lo spiegano proprio i ricercatori: “Il desiderio sessuale e il suo impatto sul processo cognitivo spiegano alcune parti di questi effetti negativi. Il desiderio sessuale interferisce con la memoria, una caratteristica molto importante per il funzionamento esecutivo del cervello. Ricerche precedenti hanno già collegato il trattamento delle immagini pornografiche da parte di aree del cervello responsabili delle emozioni e dell’attenzione“.

    Le conseguenze sarebbero pesanti anche sulla vita di tutti i giorni e su quella lavorativa, perché i drogati di porno spesso dimenticano di riposarsi, perdono gli appuntamenti, tralasciano le responsabilità e si comportano male al lavoro. A noi onestamente questa ricerca sembra un po’ riportare alla mente gli avvertimenti del prete di campagna, secondo cui toccarsi porterebbe non solo alle fiamme dell’inferno ma anche a precoce cecità. Voi cosa ne pensate?

    463

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN NewsNotizie Curiose
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI