Speciale Natale

Doppi standard tra uomini e donne

Doppi standard tra uomini e donne
da in News
Ultimo aggiornamento:

    Il cielo stellato sopra di me e la doppia morale dentro di me: stravolgiamo una celebre frase del filosofo Kant per introdurre l’argomento del doppio standard. A guidare molti momenti della nostra vita non c’è una morale universale ma il più classico ‘due pesi e due misure’. Questo atteggiamento non si riscontra solo nei grandi temi (come la giustizia, che non è uguale per tutti): la grande battaglia è tra uomo e donna, divisi più che mai da un doppio standard di giudizio. Vediamo quali sono gli esempi più clamorosi, quelli contro cui siamo andati a sbattere almeno una volta nella nostra vita.

    Prima però specifichiamo meglio cos’è il doppio standard. Si tratta dell’applicazione (automatica e stratificata da secoli di cultura e religione) di principi di giudizio diversi per situazioni simili, a seconda della persona che si trova in quella situazione. Il doppio standard, nella sua forma più comune, consiste nel considerare moralmente o socialmente accettabile un determinato concetto se applicato a un gruppo di persone, mentre è considerato inaccettabile se applicato da un diverso gruppo. Senza voler trattare dei grandi temi sociali e mistici, uomini e donne sono i due gruppi principali su cui si misura questa doppia morale. Che è la madre di tutti i pregiudizi.

    Doppio standard tra uomo e donna

    - Forma fisica: se un uomo ha un po’ di pancetta viene percepito come normale e rassicurante. Se una donna ha un po’ di pancetta allora si trascura e non ci tiene alla sua immagine.
    Se però lei è proprio grassa allora è una persona di cui bisogna apprezzare l’essenza e quello che ha dentro: “Tesoro, tu sei bella così come sei. Se qualcuno non è capace di apprezzarti allora non ti merita”.
    Se è lui ad essere decisamente grasso, allora è uno sfigato condannato alla solitudine e al pubblico ludibrio.

    - Comportamento sessuale: se lei ha avuto molti partner allora è da considerarsi una poco di buono, ma se è lui ad aver collezionato donne come figurine allora è un latin lover da stimare.
    Se lei decide di non concedersi è una ragazza di sani principi, ma se è lui a volere aspettare allora è solo uno sfigato. O un gay latente.

    caymanshirt

    - Soldi e carriera: se lei è una donna in carriera allora pensa solo ai soldi e probabilmente trascura i figli e i doveri di moglie, ma se lui è un uomo in carriera allora è un uomo di successo da stimare.
    Se lei fa carriera allora deve essere andata a letto con qualcuno, se lui fa carriera allora deve essere un professionista formidabile.

    - Famiglia e valori: se lei è attaccata ai genitori allora è una brava figlia, ma se lui è attaccato ai genitori allora diventa un mammone.
    Se una donna non vuole avere una famiglia allora è vista con sospetto (forse è omosessuale?) mentre se un uomo non vuole avere una famiglia allora è un lupo solitario che ha altri obiettivi nella vita.

    - Approccio fisico: se lei dà una pacca sul sedere a lui è da prendersi come un gesto spontaneo e divertente, ma se lui dà una pacca sul sedere a lei equivale a mobbing (se è sul lavoro) o tentato stupro.
    Se lei si lancia tra le braccia di un uomo al primo appuntamento allora è una passionale, se lui si lancia tra le braccia di una donna allora è solo uno sfigato e maniaco.

    doppi standard

    - Cibo e sesso: se lui mangia una banana in pubblico non sussiste alcun problema (è un salutista), ma se lei mangia una banana in pubblico allora sta cercando di provocare, vuole farsi notare o comunque ricrea una scena da film a luci rosse. Questo si ripropone con ogni cibo.

    - Abbigliamento provocante: se lei veste con abiti succinti e sensuali allora tutti si girano e approvano la scelta, ma se lui veste con abiti succinti allora tutti si girano e scuotono la testa in segno di disprezzo.
    Ancora, se lei mette in mostra troppa pelle allora è una poco di buono, ma se lui gira a torso nudo allora è da apprezzare per il fisico tonico.

    - Soldi e indipendenza: se lei dice “dividiamo il conto” allora è una donna decisa e indipendente, ma se lui dice “dividiamo il conto” allora è automaticamente un tirchio e non ci tiene alla sua donna.
    Allo stesso modo se lei dice “offro io” l’uomo deve rifiutare con rispetto, ma se lui dice “offro io” allora la donna deve accettare sempre perché altrimenti è un’offesa al suo ego.

    - Amicizie: se lei ha un amico omosessuale allora è una cosa carina (si confideranno e saranno per sempre uniti) ma se lui ha un amico gay allora diventa automaticamente un gay o potenziale tale. Se lei ha molti amici maschi allora o è un maschiaccio o una facile, mentre se lui ha tante amiche donne allora è un latin lover, uno che piace.

    - Litigi e schiaffi: se durante un litigio di coppia lei diventa un po’ violenta e centra lui con uno schiaffo allora è stata solo la foga del momento, ma se lui durante un litigio tira uno schiaffo a lei allora diventa violenza domestica. Il pensare comune e la società ritengono sbagliato usare anche la minima violenza contro una donna. Ed è giusto che sia così. Ma cosa accade quando è lei a essere violenta?


    double-standard-932-1299725852-6

    - Relazioni amorose: se lei è over 40 e seduce un ragazzo molto più giovane allora è una cosa trendy e lui diventa un toy boy, ma se lui è over 40 e seduce una ragazza molto più giovane allora è un pervertito e lei è vittima di condizionamento psicologico.

    - Sport: se una ragazza è appassionata di sport (lo pratica e lo vede) allora è un maschiaccio ed è sgraziata, ma se un uomo vede e pratica sport allora è… un uomo. Il pregiudizio vuole che lo sport sia qualcosa di tipicamente maschile: se un uomo non lo apprezza è strano, se una donna lo apprezza è strana.

    - Discussioni: se due uomini discutono animatamente stanno avendo un confronto duro, ma schietto e leale.
    Se due donne discutono… si chiama “pollaio”.

    - Alla guida: se una donna ha un incidente mentre è alla guida allora vuol dire che (come tutte le donne) non è in grado di guidare o che forse era distratta a fare altro, ma se un uomo ha un incidente mentre guida allora deve aver comunque fatto tutto il possibile per evitarlo. Sempre che non ci sia di mezzo una donna, perché allora è automaticamente colpa sua.

    - Crisi di coppia: se lei decide di chiudere una relazione di coppia, allora avrà avuto di sicuro i suoi validi motivi, ma se lui decide di chiudere un rapporto di coppia, allora di sicuro avrà un’amante o comunque è visto come il bruto che ha fatto soffrire la sua spasimante.

    - Film a luci rosse: se lei ammette di guardare i film a luci rosse allora la cosa è intrigante ma se lui ammette di guardare i film a luci rosse allora è uno sfigato.
    Ancora, se una donna guarda film per adulti allora deve essere per forza una facile, mentre se un uomo guarda i film per adulti allora è una cosa normale (tutti lo fanno).
    Se lei dichiara che non li guarda allora o mente o è timida, se lui dichiara che non li guarda allora o mente o deve essere gay.

    doppi standard femminili

    1326

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI