NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Detenuto tenta evasione nascosto in una valigia: foto

Detenuto tenta evasione nascosto in una valigia: foto
da in News, Notizie Curiose
    Detenuto tenta evasione nascosto in una valigia: foto

    L’evasione dalla prigione è un’arte, e fin dai tempi del film La grande fuga (o Fuga da Alcatraz, se è per quello) siamo abituati ad assistere alla creazione di ingegnosi piani a prova di bomba. Il nostro eroe di oggi, tale Juan Ramirez Tijerina, non appartiene però a questa schiera di personaggi avventurosi.

    Lui la fuga l’ha provata, ma non sfruttando la sua intelligenza, bensì la sua estrema capacità di piegare a fazzoletto il suo corpo, neanche fosse il contorsionista del circo. Niente buchi nelle pareti, condotti sotterranei o tatuaggi con lo schema della prigione come nella serie cult Prison Break.

    Juan Ramirez Tijerina ha approfittato della visita coniugale della sua fidanzata, e dopo aver fatto quel che tutte le coppie fanno in quel momento di unione, si è nascosto in un borsone a trolley che la donna aveva con sé anche all’arrivo. Tutto perfetto, non fosse che alla fine è stato scoperto e persino deriso.

    Il tutto è successo nella prigione di Chetumal, nello Stato caraibico di Quintana Roo. Niente lenzuola fuori dalle sbarre per Juan, che ha coinvolto la sua fidanzata per cercare di ridurre a modo suo la pena di vent’anni di reclusione per possesso illegale di armi. Il trucchetto della valigia stava anche per funzionare, non fosse stato per un agente particolarmente scrupoloso.

    Quando la porta era davvero vicina, infatti, l’addetto ha chiesto alla ragazza, la 19enne Maria del Mar Arjona, di aprire il trolley per un controllo. Sembrava infatti decisamente più voluminoso rispetto al suo arrivo, e gli agenti si sono quindi insospettiti. La coppia di geni non aveva certo pensato a questo piccolo particolare.

    Supponevano di poter fuggire indisturbati perché nelle carceri del Messico i controlli sono a dir poco inefficienti. Le evasioni non si contano, e addirittura qualche tempo fa gli ispettori hanno scoperto che i detenuti potevano disporre di super alcolici all’interno della struttura di massima sicurezza.

    Lo zelo di un agente li ha però rovinati, e non solo Juan è tornato dietro le sbarre con in più l’accusa di tentata evasione, ma a fargli compagnia ci sarà da oggi anche la fidanzata, arrestata con l’accusa di essere la complice del fidanzato. A tutti noi rimane invece questa foto, che definire surreale è poco.

    Foto AP/LaPresse

    411

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN NewsNotizie Curiose
    PIÙ POPOLARI