NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Deputato gioca ai videogiochi in aula

Deputato gioca ai videogiochi in aula
da in News, Politica
    Deputato gioca ai videogiochi in aula

    Dura la vita del politico in Italia, sempre sotto attacco da parte dell’opinione pubblica, costretto in aula a sorbirsi ore ed ore di discorsi prolissi sulla situazione economica o sulle nuove proposte di legge, lontano da casa e tanto solo. Il tutto poi per cosa? Stipendio da nababbi, benefit e pensione dopo pochi anni?

    Non c’è quindi da meravigliarsi se il povero politico di turno, ormai stanco della solita routine, cerchi conforto nella tecnologia per allontanarsi dal pantano delle discussioni in aula. E’ successo tante volte in passato, e con l’adozione dell’iPad per i parlamentari succederà sempre di più.

    Qualche tempo fa l’onorevole Di Cagno Abbrescia del Pdl fu beccato dalle telecamere impietose che sempre circolano nell’emiciclo a spulciare in un sito di escort, ed oggi l’onorevole Roberto Menia di Futuro e Libertà cade nella trappola dei fotografi mentre gioca ai videogiochi su un tablet.

    Se il suo collega era forse stato incuriosito dalle vicende giudiziarie del suo leader Silvio Berlusconi, volendo quindi farsi un’idea chiara di chi fossero queste tanto lodate escort, per Roberto Menia la faccenda è diversa. In aula si discute sul processo breve, materia che da anni assilla il governo e i partiti di destra, e sembra proprio che la cosa vada per le lunghe.

    Lui, evidentemente seccato da queste problematiche, non può fare a meno di accedere al fantastico mondo del tablet, una vera e propria finestra per fuggire dalla monotonia e dalla noia. C’è un aspro dibattito su internet se si tratti di Super Mario oppure Angry Birds, e il quesito ci angoscia. Segno evidente che il popolo italiano spesso si sofferma sui dettagli più insignificanti.

    Legittimando i politici a comportarsi in questo modo. Che poi quando si accorgono di essere ripresi (la foto è stata prontamente messa online dall’Ansa), cercano di nascondere le prove, come ognuno di noi ha sempre cercato di fare da fanciullo, con la consapevolezza di averla combinata grossa.

    342

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN NewsPolitica
    PIÙ POPOLARI