Deposita 600 lire nel 1942: ora valgono 400mila euro

Deposita 600 lire nel 1942: ora valgono 400mila euro
da in News, Notizie Curiose
    Deposita 600 lire nel 1942: ora valgono 400mila euro

    Apriamo anche per oggi la rubrica delle notizie strane, e questa volta non dobbiamo neanche andare molto lontano, visto che la vicenda assurda (in senso positivo, per una volta) di oggi ci porta a Rive D’Arcano, piccolo paese in provincia di Udine.

    In questo ameno paesino dominato dalla fortezza del XII secolo che da il nome all’intera area, vive il signor Bonifacio Savio, il protagonista della storia. Bonifacio oggi ha 91 anni, ma era solo un ragazzo quando nel 1942 decise di depositare i suoi risparmi, che ammontavano alla somma di 596 lire e 70 centesimi, su un libretto di piccolo risparmio nominativo del Banco di Napoli.

    Per l’epoca si trattava di una somma davvero ingente, che probabilmente l’uomo voleva tenere al sicuro ed utilizzare poi in seguito per la sua famiglia, per costruirsi una casa e dare un futuro degno ai suoi figli. Purtroppo, però, ci si mise di mezzo la guerra a scombinare tutte le carte in tavola.

    In pratica, la Seconda Guerra mondiale sconvolse talmente l’esistenza del nostro eroe che finì per dimenticare quei soldi depositati al Banco di Napoli (che all’epoca era uno degli istituti più importanti del Paese). Insomma, come dire, c’erano cose più importante a cui pensare, e alla fine, passati gli anni, su quel conto è calato l’oblio.

    Questo fino ad oggi, perché Claudio, uno dei nipoti del vecchietto, che gode ancora di ottima salute, ha ritrovato per caso in un cassetto della vecchia casa di famiglia il prezioso libretto e lo ha restituito al legittimo proprietario, che all’improvviso ha ricordato tutto, come se un velo si fosse aperto dinanzi ai suoi occhi.

    Il vecchietto ha deciso quindi di affidare la questione a uno studio legale per richiedere la restituzione del denaro tenendo conto della rivalutazione e degli interessi. La sorpresa è stata davvero enorme quando, effettuati tutti i calcoli di rito, si è scoperto che oggi l’uomo, dopo 70 anni di giacenza in banca dei suoi risparmi, dovrebbe intascare circa 400mila euro. Mentre loro sono in attesa della risposta del Banco di Napoli, io vado a frugare nei vecchi mobili dei miei nonni.

    382

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN NewsNotizie Curiose
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI