Baciare una sconosciuta in 10 secondi: il video che fa infuriare le femministe

Baciare una sconosciuta in 10 secondi: il video che fa infuriare le femministe
da in News

    Esperimento sociologico o solo provocazione sessista? Questo il dubbio davanti al video ‘Come baciare una sconosciuta in 10 secondi‘, realizzato da Guillaume Pley, giovane conduttore radiofonico francese. Dal suo arrivo in rete il filmato ha fatto il giro del mondo, accumulando visualizzazioni ma anche critiche. Le più accese sono, ovviamente, le femministe, che parlano di ‘aggressione sessuale’ e di ‘operazione vergognosa’. Ma è davvero così o, come pure spesso accade, gli estremisti scambiano qualcosa di goliardico per una offesa al mondo delle donne?

    Sarà anche un video stupido e del tutto inutile per la crescita morale e culturale della popolazione, ma onestamente parlare di ‘stupro’ per quel che accade in questo video sembra quasi un’offesa a chi ha davvero subito violenza. Eppure qualcuno che ha rilanciato il parallelo c’è stato: il sito internet del magazine femminile Madmoizelle ha ricordato che questo tipo di approccio è punito dal codice penale perché costituisce ‘aggressione sessuale‘, appunto. Un folto gruppo di donne si è anche riunita presso la sede della radio NRJ, lanciando un apposito hashtag su Twitter per protestare contro il video e il presentatore. Il quale ruba un bacio a una ragazza sconosciuta utilizzando le scuse più banali del mondo e l’imbroglio del bacino sulla guancia che si trasforma in bacio sulle labbra.

    C’è davvero abbastanza carne al fuoco per parlare di aggressione sessuale? Quel che sfugge, a dire il vero, è lo scopo del video. Cosa voleva dimostrare il presentatore Guillaume Pley realizzando un esperimento del genere? Che le donne sono facili? Che ottenere un bacio è un gioco da ragazzi? O forse che lui è un gran seduttore? Non è chiaro, ma è lampante che se voleva ottenere il suo momento di celebrità, allora il risultato è stato raggiunto in pieno (quasi 3 milioni di visualizzazioni e risalto sulla stampa di mezzo mondo). Il prezzo da pagare è rappresentato dall’odio delle femministe e dalle accuse degli utenti del web, quasi unanimi nel bollare l’operazione come sessista e lui come un seduttore improbabile.

    364

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI