NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Argentina, polemica per gli spot sessisti della Fiat [VIDEO]

Argentina, polemica per gli spot sessisti della Fiat [VIDEO]
da in News

    La Fiat alla conquista dell’Argentina con la nuova campagna pubblicitaria per la Fiat Palio, intitolata Presente Perfecto. Peccato però che gli spot ideati per il lancio siano da giorni al centro di un dibattito molto acceso per la loro natura, considerata profondamente sessista. Non è la prima volta che ci occupiamo di notizie di questo tipo, ma questa volta l’eco mediatica è molto più ampia perché il nome coinvolto è di quelli importanti. Ma saranno davvero sessisti questi spot?

    Si tratta di tre brevi filmati realizzati dall’agenzia creativa Leo Burnett. Il primo è intitolato in maniera molto esplicita “boob job“, ed è tutto giocato sulla conversazione tra due innamorati in auto. Lei, un po’ triste a dire il vero, annuncia di volersi sottoporre ad un intervento di chirurgia estetica per aumentare le dimensioni del seno. Subito l’immaginazione dell’uomo parte, in una sorta di sogno psichedelico ispirato a The Big Lebowski, in cui si getta letteralmente nel nuovo seno esplosivo della compagna. Alla fine nasconde l’entusiasmo e annuncia: “Se è quello che vuoi davvero…”.

    Si gioca, come evidente, sul corpo della donna, ma quel che più ha fatto infuriare il popolo femminile è l’evidente assenza di collegamento tra le immagini mostrate e il prodotto da pubblicizzare, la Fiat Palio.

    Certo, alla fine c’è il claim “l’auto per i momenti più belli della tua vita”, ma secondo molti la scusa semplicemente non regge. Non bastasse questo, ecco arrivare altri due spot, forse meno espliciti ma non meno oggetto di critiche. Nel primo, intitolato “oficina“, vediamo un giovane al primo giorno di lavoro in un ufficio popolato solo da procaci ragazze, mentre nel secondo, “pantuflas“, si lascia intendere che sogno di vita ideale per la donna sarebbe vivere la vita come un uomo.

    Vi lasciamo ai video, non prima di avervi chiesto cosa ne pensate: un passo falso per la comunicazione Fiat oppure soltanto polemiche pretestuose delle solite note che cercano ogni motivo per considerare sessista una pubblicità?

    377

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI