Anthony Weiner: scandalo del deputato a luci rosse su Twitter

Anthony Weiner: scandalo del deputato a luci rosse su Twitter
da in News, Politica
Ultimo aggiornamento:
    Anthony Weiner: scandalo del deputato a luci rosse su Twitter

    Qualcuno dovrebbe spiegare ai politici come vanno utilizzati i social network, perché sembra davvero che in pochi l’abbiano capito davvero. L’ennesimo esempio arriva dagli Stati Uniti, e vede protagonista il poveraccio di turno, Anthony Weiner, deputato del partito democratico di New York, coinvolto in uno scandalo a sfondo sessuale telematico.

    Pare infatti che l’uomo, classe 1964 e in congresso dal 1999, felicemente sposato, abbia coltivato nell’ultimo anno la passione degli incontri online, fatti di chat piccanti e foto osé inviate via mail e Twitter. Purtroppo per lui, qualche giorno fa è stata resa nota una foto di un uomo in mutande, molto eccitato, inviata ad una studentessa del college Washington State, iscritta alla pagina Twitter del deputato stesso.

    Lui all’inizio ha negato, ha persino parlato di complotto per eliminarlo dall’agone politico (parliamo di uno dei favoriti nella corsa per prendere il posto di Michael Bloomberg a New York), ma alla fine ha dovuto confessare. Niente fotomontaggi, in quelle foto è proprio lui.

    Ci sono diversi scatti che lo incriminano: alcuni riprendono semplicemente il suo petto tonico, ma altre si spingono più in profondità. Weiner è stato inguaiato da un blogger chiamato Andrew Breitbart, che ha pensato bene di recuperare tutte le foto disponibili sul caso e di pubblicare sul suo sito, che ha fatto registrare dati d’accesso senza precedenti.

    Il deputato ha ammesso infine che si tratta proprio di lui, e che è stato proprio lui ad inviarle ad alcune sue “amiche” su Internet. Vengono fuori gli altarini e si scopre sarebbero sei le donne che negli ultimi tre anni hanno intrattenuto con lui rapporti virtuali, che però nelle parole di Weiner sarebbero rimaste tali: “Non abbiamo avuto rapporti sessuali, non le ho mai incontrate”.

    Dal canto suo, l’ultima delle ragazze, la studentessa, ha voluto rilasciare una dichiarazione per chiarire la sua situazione: “Sono stata etichettata come la Femme Fatale del Weinergate, l’amante di 21 anni di Anthony Weiner e la ragazza autodefinitasi tale di Anthony Weiner. Tutto ciò è talmente bizzarro da non riuscire a capire se sia il caso di arrabbiarmi o di divertirmi, devo ammettere. Questo è quello che accade nel condividere la propria vita online nel ventunesimo secolo”.

    Sia quel che sia, ormai la sua immagine è sporcata definitivamente, e come per tanti politici negli ultimi tempi (in Italia ne sappiamo qualcosa) anche per lui si parla di scandalo sessuale. I democratici negli Stati Uniti sembra proprio non riescano a tenere i pantaloni allacciati: da Bill Clinton a Eliot Spitzer è stato un susseguirsi di scandali.

    Foto AP/LaPresse

    445

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN NewsPolitica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI