Anonymous contro Obama: in rete le foto osè della madre

da , il

    La guerra tra il governo degli Stati Uniti e l’organizzazione Anonymous non si combatte solo nelle aule di tribunale ma anche e soprattutto su Internet, come è ovvio per un gruppo di hacker che della rete ha fatto il suo principale strumento di battaglia. Al centro del contendere Julian Assange, anche se questa volta gli hacker anonimi se la sono presa con Barack Obama, diffondendo su Twitter alcune foto osè di sua madre Ann Dunham.

    La “first mother” del presidente degli Stati Uniti viene ritratta di questi scatti, risalenti agli anni ’50, in pose da pin up e completamente nuda. Una moda molto diffusa all’epoca, quella degli scatti casalinghi amatoriali, che pare avesse contagiato anche la signora Dunham. Che, da parte sua, è sempre stata una donna molto particolare: la sua biografia racconta di una attivista politica e sociale, nata in una delle aree più conservatrici della nazione e il cui primo nome era Stanley perché il padre aveva sempre desiderato un maschio.

    Viste con gli occhi di oggi, queste fotografie risultano decisamente innocue, ma l’assenza di vestiti ha rappresentato il giusto pretesto per Anonymus per pubblicare su Twitter le due foto della giovane madre di Barack Obama. Il tutto è successo attraverso l’accounto Anonymous Operation, che ha anche diffuso un messaggio per il presidente: “Caro Obama, ecco una foto di tua madre”. Le immagini sono state scovate sul forum di 4Chan Anonymous, ed erano già stati diffusi una prima volta nel nel 2008 durante la campagna presidenziale.

    Molti hanno quindi nutrito il dubbio che tra le fila di Anonymous si celino anche alcuni appartenenti alle fazioni politiche avverse a Barack Obama (quindi i conservatori), il che striderebbe non poco con la “filosofia” del gruppo. I più, comunque, ritengono che questa ripicca sia solo una risposta alla caccia aperta che gli Stati Uniti hanno dichiarato nei confronti dell’uomo del secolo Julian Assange.