Alitalia in crisi, cosa sapere prima di viaggiare

Dopo il no al referendum dei dipendenti, la compagnia si prepara al commissariamento e a mesi difficili: ma cosa cambia per i viaggiatori? Dalla Alitalia Millemiglia card ai voli dei prossimi mesi, ecco tutto quel che serve sapere su Alitalia oggi.

da , il

    Alitalia in crisi, cosa sapere prima di viaggiare

    Come reso noto dai media negli ultimi giorni Alitalia è in crisi, ecco dunque cosa sapere prima di viaggiare nel caso si fossero già comprati dei biglietti. Per la terza volta in 10 anni infatti la compagnia aerea del Belpaese rischia il fallimento con oltre 400 milioni di euro di perdite registrate nel solo 2016, mentre pare manchino i soldi anche solo per acquistare il carburante necessario ai voli. Dopo il No dei dipendenti sul referendum riguardante il piano di tagli ed esuberi, ora Alitalia ha avviato il commissariamento, passando la palla al governo sulla spinosa questione: ma cosa cambia per i viaggiatori?

    Volare con Alitalia nei prossimi mesi

    La compagnia ha comunque confermato che al momento tutti i voli prenotati per maggio rimangono operativi, mentre nessuna direttiva ufficiale è arrivata riguardo luglio: voci interne all’azienda tuttavia parlano di capitali sufficienti appena per 2-3 settimane, consigliamo quindi di attendere ulteriori notizie prima di acquistare un volo. Sulla piattaforma online in ogni caso è possibile acquistare voli anche fino ad agosto per ora, ma rimane ovviamente da vedere se poi questi voli diventeranno operativi.

    Alitalia potrebbe perdere la licenza?

    Ebbene sì, se l’Enac (Ente nazionale aviazione civile) dovesse optare per questa scelta la flotta Alitalia non potrebbe più neanche alzarsi in volo. Il presidente Vito Riggio comunque si è detto “disponibile a lasciare il certificato di operatore aereo all’Alitalia, in attesa che nell’arco di un paio di giorni venga nominato il commissario”. Dopo tuttavia con ogni probabilità la licenza verrà sospesa dal commissario, che a sua volta potrà poi concedere un’autorizzazione temporanea rinnovata mese per mese che verrebbe rinnovata mensilmente.

    Esiste la possibilità di uno stop ai voli?

    Sì, in caso di rimozione della licenza uno scenario del genere potrebbe apparire, anche se il vertice Alitalia ci tiene a farlo sembrare più remoto che mai. Allora facilmente la vendita dei biglietti in calo si tradurrebbe in un prosciugamento dei pochi capitali rimasti e anche di quelli ancora solo virtuali legati al tanto discusso prestito ponte statale.

    Cosa succede per i possessori della Millemiglia card?

    La Alitalia Millemiglia è la carta fedeltà della compagnia, e permette ai viaggiatori frequenti di accumulare punti sulla carta da usare in futuro. Ma in caso di fallimento? Non è chiaro ancora cosa accadrebbe in tale frangente, in quanto si tratta sì di un credito ma di poco conto, ma sarebbe probabilmente molto difficile l’iter burocratico per ottenere un rimborso Alitalia. Solo in Italia sono 3,3 milioni gli italiani iscritti, e si tratta quindi di un tema spinoso per la compagnia.