Alemanno: ronda anti prostituzione in moto (video)

Alemanno: ronda anti prostituzione in moto (video)
da in News, Politica
Ultimo aggiornamento:

    Continua l’avventura del sindaco di Roma Gianni Alemanno in versione 2.0 su Internet, per comunicare meglio con i cittadini. Nell’ultimo episodio di questa serie di video, il sindaco ha raccontato la sua avventura in moto nelle notti della capitale alla ricerca della prostituta perduta.

    Insomma, per il politico di centro-destra la prostituzione in strada è un reato, senza alcuna distinzione di sorta, e allora per suffragare questa sua convinzione si è lanciato in una passeggiata notturna nelle zone più ad alto rischio, tra lucciole (tante come sempre) e volanti (poche per la verità).

    Senza voler scendere nel merito dell’intera operazione, che puzza di pubblicità alla sua stessa persona più che di analisi approfondita del fenomeno, Alemanno alla fine del giro è giunto alla conclusione che a Roma ci sono troppe donne che vendono il corpo, e questa situazione va frenata in ogni modo.

    Una vera e propria ronda notturna quella che ha coinvolto Alemanno, che però si è limitato ad un casco e ad una telecamera invece del classico armamentario da ronda (il famoso randello). Allarmato per i recenti episodi di violenza (che però con la prostituzione c’entrano poco) e in vista dell’incontro con il ministro dell’interno Roberto Maroni, è sceso in campo in prima persona.

    I risultati di questo viaggio negli inferi possono essere riassunti in una sola frase: “Credo che sia assolutamente necessario approvare una legge che dichiari finalmente che la prostituzione in strada è un reato“. Da via Salaria a via Togliatti, per una volta un politico non ha girato alla ricerca di una donna da pagare, ma all’opposto per cancellare questa pratica “indecorosa” per una capitale.

    Ovviamente, visto che siamo in Italia, Alemanno si affretta a ricordare che lui ha fatto tanto per la città, e che semmai è colpa dello Stato che è assente quando si tratta di contrastare il fenomeno: “Ho guardato con attenzione, per due ore di giro intenso abbiamo visto soltanto due volanti della polizia e una pattuglia dei carabinieri. Credo sia veramente troppo poco”. E ora vi lasciamo al video del racconto della ronda.

    Foto AP/LaPresse

    377

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN NewsPolitica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI