13 cose sulla marijuana che forse non conoscete

Ecco 13 cose sulla marijuana che forse non conoscete, curiosità che riguardano questa droga leggera sempre al centro di dibattito nell'opinione pubblica

da , il

    Periodicamente il dibattico politico intorno alla legalizzazione della marijuana torna in auge, tra sostenitori e detrattori che analizzano i pro e i contro della questione. Anche l’opinione pubblica è sostanzialmente divisa, e va detto anche poco informata nel merito, spesso vittima dei propri pregiudizi, siano essi positivi o negativi: oggi proviamo a raccontarvi 13 cose sulla marijuana che forse non conoscete, fatti scientifici e curiosità su questa controversa droga ‘leggera’, in modo che ognuno possa formarsi la propria idea sull’argomento con maggiore consapevolezza.

    Prova

    La tentazione di provare a fumare erba è piuttosto alta, tra i giovani e non solo: negli Usa ad esempio il 42 per cento delle persone ha provato almeno una volta la marijuana.

    Guadagni

    Legalizzare la marijuana porterebbe guadagni allo Stato non indifferenti: secondo uno studio commissionato negli Usa, genererebbe 8,7 miliardi di dollari in tasse federali e statali all’anno.

    Birra

    Birra e marijuana sono imparentati, potremmo dire due cugini: il luppolo di birra appartiene infatti alla stessa famiglia della fioritura

    di piante come la marijuana.

    Dipendenza

    Secondo un recente studio scientifico, soltanto il 9 per cento all’incirca dei consumatori di marijuana diventa clinicamente dipendente.

    Salute

    I fumatori abituali di marijuana sono a rischio come i fumatori di sigarette per alcune medesime patologie, ad esempio la bronchite e altre malattie respiratorie.

    Arresti

    In molti Paesi il possesso di marijuana è illegale: nei soli Stati Uniti ogni anno vengono arrestate 800mila persone.

    Origini

    Il primo uso documentato storicamente della marijuana risale a più di 4700 anni fa, e il Paese in cui se ne faceva uso era la Cina.

    Esercito

    Nel 1949 l’esercito statunitense ideò una versione sintetica della marijuana chiamata ‘Dimethylheptylpyran’. Un solo mg di questa sostanza aveva effetti durevoli per 3 giorni. Foto AP/LaPresse

    George Washington

    Anche le persone più insospettabili hanno avuto rapporti con questa droga: ad esempio sapevate che George Washington ha coltivato marijuana nella sua fattoria?

    Uruguay

    L’Uruguay è diventato nel 2013 il primo Paese al mondo a rendere legale la coltivazione, la vendita e il consumo di marijuana.

    Corea del Nord

    Tra i Paesi dove fumare marijuana è legale vi è la Corea del Nord: questo piccolo stato asiatico in cui vige la dittatura comunista rappresenta un caso particolare, poiché la marijuana qui non viene nemmeno classificata come droga. Foto AP/LaPresse

    Alaska

    In Alaska la marijuana è diventata legale per uso personale nel 1975, e la norma è ancora oggi in vigore.

    Australia

    Tra i movimenti politici a favore della legalizzazione della marijuana vi è il Partito del sesso in Australia: tra le loro battaglie anche l’eutanasia, la lotta alla censura della Chiesa, l’aborto.