Tradimento virtuale, cosa fare davanti all’amore on line

Secondo psicologi ed esperti il tradimento è vera infedeltà anche se consumato on line, solo virtualmente, poiché incrina quel rapporto di fiducia su cui si fonda una relazione d'amore. Cosa fare davanti al tradimento virtuale, le sue conseguenze sul rapporto di coppia ed anche le ricadute legali della questione

da , il

    Tradimento virtuale, cosa fare davanti all’amore on line

    Il tradimento virtuale è vera infedeltà? I computer e gli smartphone sono diventati oggetti necessari alla nostra quotidianità, e per questo motivo è sempre più frequente imbattersi in casi di tradimento consumati on line, relazioni che esistono spesso solamente nella realtà del cyberspazio, ma che possono produrre i medesimi effetti di un adulterio consumato. Come reagire ad un tradimento virtuale? Cosa fare davanti all’amore on line? ‘Non riesco a superare un tradimento virtuale‘ è una frase tutt’altro che rara e ingiustificata, anche se evidentemente non esiste una risposta univoca, molto dipende anche dal tipo di relazione instaurata, ma che si tratti di un innocente flirt, oppure un vero e proprio rapporto, di medesima profondità e intensità di uno in carne ed ossa, è indice di un bisogno del partner di cercare all’esterno qualcosa che nella coppia manca. Inevitabilmente tra tradimento virtuale e fiducia si crea una correlazione di causa-effetto analoga a quanto accade con un adulterio consumato nella realtà.

    Cos’è il tradimento virtuale?

    L’infedeltà virtuale, lo dice la parola stessa, è quando si viene a creare una relazione tra il partner ed un’altra persona esclusivamente on line, attraverso computer, smartphone o qualsiasi altro dispositivo tecnologico che consenta una connessione in Rete. Ma psicologi e sociologi che studiano l’impatto sulla nostra quotidianità delle innovazioni digitali sostengono che le dinamiche relazionali e le componenti emotive in gioco presentano la medesima forza che nella realtà, anzi talora persino di più, per chi vive connesso 24 ore al giorno. In poche parole un tradimento virtuale su Facebook, giusto per fare un esempio banale presenta un investimento emotivo, sia per chi tradisce sia per chi lo scopre, parimenti devastante per coloro che ne sono coinvolti, in un senso o nell’altro.

    Tradimento virtuale: cosa fare?

    Certo si può reagire prendendo non troppo sul serio questo tradimento virtuale, considerandola una semplice fantasia: in fondo chi non ne ha? La vita di coppia è un lavoro stressante e continuo, in cui desideri e necessità vanno continuamente calibrati e rimodulati su quelli del partner, un infinito compromesso fatto di piccoli e talora grandi gesti. E allora una piccola evasione virtuale potrebbe anche essere compresa. Resta il fatto che dall’altra parte del web non vi è una star del mondo dello spettacolo con cui fantasticare con la mente, come può avvenire normalmente, ma una persona reale, che può essere incontrata di nascosto, e in molti casi avviene il temuto passaggio dal virtuale al fisico.

    È allora evidente che, al netto dei diversi tipi di tradimento a cui ci si può trovare davanti, che si tratti della soddisfazione di un bisogno sessuale oppure affettivo nel mondo reale, o di un amore vissuto esclusivamente on line, i suggerimenti su come superare la situazione non mutano, cercando di recuperare il rapporto se vi è la volontà reciproca, magari anche attraverso la consulenza di esperti del campo, affrontando con chiarezza la questione e le problematiche connesse. Come abbiamo affermato in precedenza, non tutti i tradimenti on line sono uguali, può anche rivelarsi un frivolo passatempo per sentirsi ancora desiderabili e seducenti, seppur solo in maniera virtuale, ma in ogni caso è bene chiarire subito la situazione non negando la sofferenza se il suo rapporto on line ci fa star male: se alla base della nostra relazione ci sono vero affetto, stima e fiducia reciproca, si può superare anche questo momento difficile. L’amore reale alla fine vince sempre su quello unicamente virtuale, a patto che ci sia la volontà di entrambi di superare il momento difficile.

    Cosa dice la legge davanti al tradimento online?

    Inevitabilmente la questione dell’infedeltà virtuale è andata a toccare anche gli aspetti giuridici: sul tradimento virtuale la Cassazione ha stabilito che una relazione online non sarebbe idonea a provocare di per sé l’intollerabilità della convivenza, tuttavia, come stabilito dalla sentenza 8929/2013, quando tale relazione instauri un forte sospetto di infedeltà nel coniuge o nei terzi, arrecando un pregiudizio alla dignità personale del consorte, diventa parte integrante dell’addebito di separazione. Pertanto la dottrina legislativa più recente ritiene che la violazione del dovere di fedeltà si configuri anche nelle ipotesi di infedeltà sentimentale, affettiva, non consumata dunque fisicamente, e addirittura in caso di infedeltà apparente. Occhio dunque a social network e affini, perché potrebbero essere presentate come prova a carico dei fedifraghi, seppur solo online.

    LEGGI ANCHE

    TRADIMENTI SU INSTAGRAM, COME SCOPRIRLI

    COME SCOPRIRE SE TI TRADISCE GRAZIE A WHATSAPP

    COME SCOPRIRE SE TI TRADISCE CON FACEBOOK